martedì 30 giugno 2015

Il sorbetto della mia amica blogger...

Ho voluto provare a fare un sorbetto di fragole che aveva pubblicato Simona Cherubini apprezzatissima blogger pratese , il suo blog Simona'sKitchen, è seguitissimo in Italia ed ha l'estero .
Le sue bellissime foto, creano sempre un emozione e tanta voglia di provare a copiarla.
Io ci ho provato , il Sorbetto è venuto ottimo ed è facilissimo da fare!
Ho provato anche a farci dei ghiaccioli...buonissimi !
Fatelo per le vostre cene estive e per far contenti grandi e piccoli!
Grazie Simona, racconto la tua ricetta alle mie amiche, lo sai più che una cuoca sono una nonna cantastorie..adoro raccontare ricette!


 per vedere la sua ricetta CLICCA QUI !




SORBETTO DI FRAGOLE della mia amica blogger



Ingredienti:
250 g di fragole
135 g di zucchero
125 ml di acqua



Lavare le fragole togliere il picciolo, fare a pezzetti e frullare con l'acqua, aggiungendo lo zucchero un po'per volta e frullare il tutto.

Mettere in un recipiente adatto, poi porre in freezer per 30 minuti.

Passato questo tempo girare il composto con un cucchiaio, e continuate questa operazione per 3 volte ogni 30 minuti.
Otterrete così un sorbetto ottimo anche senza aver usato la gelatiera.

Se vi avanza, aggiungere poca acqua e versare il composto in dei contenitori per ghiaccioli.

Tenerli in freezer per 4 ore , poi servirli...

Sono stupendi, quei ghiaccioli che puoi anche mordere e senti il sapore della frutta!


Vi consiglio di visitare il blog Simona'sKitchen. .troverete tante idee, ottime e sane..creative per ogni occasione!
Buon sorbetto dalla vostra nonna Pat e nuovamente grazie a Simona per questa idea facile e geniale !




domenica 28 giugno 2015

Il mondo effimero della moda !!


Sono nel mondo della moda da bambini ormai da 46 anni !
Quando ho iniziato ero una giovane mamma che non riusciva mai a trovare le scarpe che le piacevano per i propri figli e come è successo a molti ho pensato che mancava qualcosa di diverso ...e mi sono buttata!!
I primi tempi sono stati un disastro...tutti avevano in piedi solo scarpe blu allacciate o a bambola, io avevo voglia di colore !! Ballerine coloratissime, stivaletti di camoscio colorati....
Avevo un negozio piccolissimo sempre vuoto, buttavo le scatole di scarpe a giro tutte aperte con le scarpe un pò fuori ed un pò dentro,per far credere che avevo fatto vendite e che dovevo ancora mettere a posto !!
Poi le mamme pratesi, mi hanno seguito in questa avventura piena di colore..e siamo cresciuti grazie all'entusiasmo che hanno iniziato a provare per le scarpe che proponevo!!
Sono stata la prima in Italia a fare le simil superga con brillanti, bulloni , fiori , pizzo collaborando come stilista con una ditta che nel giro di pochi mesi le ha distribuite ovunque con nostra grande soddisfazione!!
Poi crescendo abbiamo preferito l'abbigliamento ...e siamo arrivati ai giorni nostri !
Quando guardo le blogger di oggi , mamme che si lanciano nella moda, improvvisandosi stiliste...mi rivedo un pò in loro!


Le blogger di oggi sono un pò come eravamo noi, commercianti all'avanguardia che le mode le abbiamo spesso anticipate più che subirle e loro sono più furbe perchè non rischiano come si rischia ad avere negozi e sono osannate e coccolate dalle ditte, senza contare che hanno regali in abbondanza...
Sono delle figure nuove, nel solito "Mondo effimero della moda"
Chi lavora nella moda, non è mai una persona , normale, tranquilla, è sempre alla ricerca di novità, sempre con l'ansia di arrivare primi, di anticipare i tempi e se hai negozi di far tornare i conti!
Quando vado a Pitti mi domando sempre cosa passerà VERAMENTE nella testa di tutti quei tipi e tipe che sorridono continuamente, dandoti la mano, abbracciandoti e baciandoti anche se non hanno l'idea di chi tu sia!
Stand bellissimi, addobbati ad arte, gente fichissima, che ha passato molto tempo a pensare come vestirsi per andare a questa mostra, gente ridicola nella ricerca spasmodica di creare un proprio stile.
Visi di cera, nasi rifatti, botolino a kg...a volte irriconoscibili, riesci a capire che li conosci solo perché non hanno potuto cambiarsi anche la voce.
Tutti hanno il prodotto del momento, l'articolo giusto, quello che la prossima stagione farà tendenza e cercano la tua approvazione offrendoti pasticcini e buffet meravigliosi.
Commercianti che sanno già che  non ricompreranno quella merce che l'anno scorso, ti avevano detto che si sarebbe fumata..che mangiano e sorridono...fabbricanti che sanno benissimo che il loro prodotto non è granché, ma bevono e ridono....
Tutta una finzione...ti fotografi con Tizio, ti saluti con Caio che ti chiede  premuroso come va, quando sai benissimo che  te lo chiede perche' ha una nuova ditta da piazzare.
Oggi riesco ancora a divertirmi ad osservare..questa commedia , ma ho un pò di amarezza perché, trovo che sia un mondo dove i valori contano poco, conta il Sell-out, il fatturato, il correre.
Purtroppo la moda è una droga ed anche quando riesci a non dar più peso a come ti vesti, perché vuoi essere te stessa...lei ti insegue e senza che tu te ne accorga...desideri avere l'oggetto che ti è piaciuto così tanto da non volerci rinunciare...
E così questo carrozzone modaiolo va avanti ed anche se è effimero, quando tu lavori in questa gabbia di matti...ne sei così innamorato ,che non ne puoi più fare a meno anche se ĺe tue notti tante volte sono in bianco a pensare !
Sia la mia che quella di mio marito erano famiglie di commercianti,giuravo che non avrei mai fatto questo lavoro, giuravo che non volevo che mia figlia facesse questo lavoro.....ma sicuramente il dna ti frega ....siamo saliti tutti sul carrozzone..e nonostante tutto..nessuno di noi ... vuole scendere !
Il commercio fa ridere e piangere diceva la nonna Beppina....lo sappiamo, ma il rischio è il nostro mestiere...Forza e Avanti!

Vivere in questo mondo, mi ha insegnato a non pensare mai che la vita degli altri sia più facile della mia, la finzione di questo mondo non mi fa mai pensare"Beati loro"
Anche voi se vedete persone che vi affascinano e con i quali vi cambiereste,ricordate sempre che
"Non è tutto oro ciò che luccica !!!"
 Anche se non è il vostro mondo che ne pensate?

Dite la vostra che ho detto la mia!
Buona domenica dalla vostra nonna Pat❤

mercoledì 24 giugno 2015

BRACIOLINE E FIORI FRITTI ...che passione !!!

Perchè in questo periodo mi riprende la passione per il FRITTO ???
Perchè non posso resistere a verdurine , come Fiori di zucca, zucchini, pomodori verdi, melanzane ...friggerei tutto ...una pastellina ...e via in padella !!
Anche le BRACIOLINE fritte sono la mia passione, noi le amiamo molto fini non con tanta impanatura come la milanese...le bracioline di nonna Pat , devono essere croccanti !!







BRACIOLINE  E FIORI FRITTI



Ingredienti
per le bracioline
x 4 persone
12/14 bracioline tagliate fini nel lucertolo (nome toscano di un taglio adatto allo scopo )
2 uova
sale
pangrattato


Per i fiori
Fiori di zucca,( appena colti  sarebbe l'ideale)
Pastella fatta con
farina acqua minerale gassata ghiacciata o birra ghiacciata
sale



Sbattere le uova e mettere le bracioline a riposare nella ciotala con uova sbattute, se possono riposare anche in frigo , un oretta sarebbe meglio.


Appena sarete pronte per friggere , mettere in una padella abbondante olio di semi di mais o girasole. farlo scaldare bene e nel frattempo impanate le bracioline , passandole dall'uovo al pangrattato, poi nell'olio bollente.
Se vi piacciono fini come le mie , fate attenzione , cuociono velocemente, girare ed appena sono colorite porre su un vassoio con carta assorbente o gialla e salare.



Per i fiori, lavarli togliere il pistillo interno, asciugarli e passarli nella pastella fatta con :
2 cucchiai di farina sale ed acqua gassata ghiacciata o birra ghiacciata qb


Appena avrete trovato la consistenza giusta, cioè non troppo liquida, ma neanche soda...passare i fiori ,far incorporare bene e metterli subito in olio caldo.
Far attenzione che non brucino...io 2 gli ho sbruciacchiati , toglerli dopo averli rigirati e porli su carta gialla , far prosciugare l'olio e servite !!


Tutti sanno fare il fritto...scusate se vi propongo ricette così semplici, ma ricordate sempre che io sono una nonna che insegna alle nipoti !!
Ps. dimenticavo...se avanzassero, cosa quasi impossibile, il giorno dopo come sapete sono ottime "rifatte"alla pizzaiola, con pomodoro, acciughe e capperi❤

Buon appetito dalla vostra nonna Pat !

martedì 23 giugno 2015

SCHIACCIATINE E PIZZE AL FARRO

Ogni tanto mi prende la voglia di impastare, anche se non sono una grande amante del fare pane e pizze, ma per avere una merenda sana e con la soddisfazione dell fatto in casa, spesso "IMPASTO " !!
Questa volta ho sperimentato la pasta fatta con Farina di Farro e Farina 00







 SCHIACCIATINE E PIZZE AL FARRO





Ingredienti
600 grammi farina di farro
400 grammi farina 00
un cubetto di lievito di birra (meglio sarebbe usarne poco più di mezzo) ma oggi l'ho usato intero
una tazza acqua tiepida
poco olio
sale


Per le schiacciatine
semi di papavero
prosciutto toscano
 



Per le pizze
a vostro piacere ..io ho fatto semplicemente
Margherita con pomodoro e mozzarella
marinara ...la mia preferita...con solo pomodoro ed aglio





La panificazione si fa in tantissimi modi , meglio sarebbe far lievitare 24 ore girando diverse volte l'impasto,  per questa ricetta ho impiegato 8 ore di lievitazione

In una ciotola capiente mettere le farine ,il sale, l'acqua tiepida dove è stato sciolto il lievito ed aggiungere 2 cucchiaini di olio. Impastare cercando di rendere l'impasto omogeneo,se fosse troppo duro aggiungere poca acqua tiepida.


Appena si è formata una palla , coprire con un canovaccio e far riposare in luogo asciutto e caldo per 3 ore.
Scoprire l'impasto che avrà riempito il contenitore, allora rimpastare e coprire per altre 2 ore...io ho girato 3 volte l'impasto, perche nel rigonfiare la pasta diventa più digeribile.




Appena è pronta , rimpastare con pochissima farina ed iniziare a fare schiacciatne o pizze come preferite.

La pasta per le Schiacciatine non occorre stenderla con il matterello, si può anche strappare dalla pasta e modellare con le mani.




Per la pizza invece preparate la misura che desiderate aiutandovi con il mattarella ,per renderla fine e croccante come piace a noi,o più alta se lo preferite.

Sbizzarritevi con la fantasia ed il gusto a fare sciacciate o pizze come preferite..
Io le schiacciatine le ho fatte semplici..solo con poco sale o con i semi di papavero.



Prima di mettere in forno a 180gradi x 10 minuti circa, ungere abbondantemente con olio di oliva e salare a piacere.
Piacerà molto anche ai bambini fare i "PIZZAIOLI"!!!
La farina di farro , mi è piaciuta molto ha reso tutto molto leggero e digeribile .

Buon divertimento dalla vostra nonna Pat





domenica 21 giugno 2015

NOI CHE INTERNET CI HA CAMBIATO LA VITA ...ma c'è chi dissente !

Noi che ogni giorno ci troviamo su fb o su altri social...
Noi che abbiamo trovato il modo di esprimere i nostri sentimenti ed esperienze..
Noi che abbiamo trovato tante belle amicizie..
Noi che ci aspettiamo, confrontiamo, chiacchieramo, scriviamo...
Noi che mentre scriviamo, facciamo anche errori grammaticali, ma non ce ne curiamo...
Noi che pubblichiamo poesie, foto, momenti che ci piacciono, tramonti, ricette..
Noi che usiamo internet anche per dissentire da i comportamenti dei nostri politici..
Noi che pensavamo finalmente di aver trovato il mezzo per esprimere la nostra vena creativa repressa, per poter stare in compagnia senza dover fare km per andare a trovare persone lontane....
NOI ...non forse proprio noi che adesso leggiamo questo post,ma MOLTI altri come noi, il popolo di internet, sono stati definiti da UMBERTO ECO...un popolo di imbecilli, che danno voce a tante sciocchezze !  





Mi è dispiaciuto sentire questo giudizio così drastico, categorico da uno scrittore che ho sempre letto e stimato.
Sappiamo benissimo che gli imbecilli ci sono ovunque, sappiamo benissimo, che agli uomini di cultura, noi scribacchini facciamo pena, sappiamo benissimo ..che da quando c'è internet, ci sentiamo tutti scrittori.
Sappiamo benissimo che oggi ci sono blogger specialmente nella moda , che si arrampicano sugli specchi per prendere il posto in prima fila alle sfilate di Pitti, i posti che prima erano riservati solo alla stampa da giornaliste accreditate e laureate e non da mamme che si improvvisano stiliste, sappiamo benissimo che la figura del blogger , nata con internet, non piace agli addetti ai lavori.
Ma il mondo sta cambiando e questo mezzo di comunicazione ormai ha preso la vita di grandi e piccini , di ragazzi e nonne che anche se non sono laureate,trovano molto bello passare il proprio tempo comunicando e conoscendo l'esperienze fatte da altri, lontani dal proprio mondo quotidiano!
Sicuramente se lo scrittore  leggesse i nostri post, troverebbe una valanga di errori grammaticali, di puntini messi a casaccio, di virgole messe nel posto sbagliato, ma troverebbe anche un esercito di persone INTELLIGENTI e PIENE DI VALORI !

Lasciamo perdere , il mondo è pieno di imbecilli , non curiamocene ...
Diamo voce a tutte le sciocchezze che ci vengono in mente !!

Buona domenica dalla vostra nonna Pat



sabato 20 giugno 2015

ZUCCHINE RIPIENE DI INSALATA DI POLLO

Noi amiamo molto l'insalata di pollo, in genere ne faccio sempre un pò di più per servirla anche nelle zucchine ripiene!!




ZUCCHINE RIPIENE DI INSALATA DI POLLO




Ingredienti
4 zucchine tonde
olio sale
maionese in tubetto

Per l'insalata di pollo
sopraccosci di pollo, lessati od arrostiti ,come preferite
insalata
pomodori
sedano 
peperone grigliato
cetriolini sott'aceto
olive nere
capperi
pomodori
basilico

Preparare l'insalata di pollo come siete abituati o cercate la mia ricetta sul blog.
Mettere in vaporiera per 15 minuti gli zucchini tondi, lavati e tagliati a metà e svuotati
Se non avete la vaporiera , va bene anche cuocerli in un colapasta sopra una pentola che bolle .
Non cuocerli troppo, devono rimanere croccanti.
Appena pronti,salarli e mettere un filo d'olio all'interno.
Disporli  su un piano di lavoro per riempirli con l'insalata di pollo , poi trasferirli in un vassoio e decorarli con mionese, accompagnando se volete con uova sode tagliate a metà.






Ricettina veloce e semplice per le nostre gionate calde d'estate !
Buon appetito dalla vostra nonna Pat

martedì 16 giugno 2015

RISO FREDDO BIANCO E ROSSO

Questo riso freddo è buonissimo e molto veloce...anche semplice e dietetico!





RISO FREDDO BIANCO E ROSSO






Ingredienti
Riso Roma cotto al dente
Pommarola di pomodori freschi se è la stagione
se non ne avete usare passata di pomodori
parmigiano
aglio, olio , peperoncino
basilico
olio , sale, pepe


Lessare il riso al dente , in acqua salata.
Scolarlo e porlo senza condimento, bianco e ben asciutto, in frigo.
Preparare la pommarola, mettere in un recipiente e far raffreddare in frigo.
Nel mixer, tritare uno spicchio di aglio fresco privato dell'anima o uno spicchio di cipolla di Tropea se preferite, peperoncino, basilico e parmigiano a pezzetti, frullare .
Unire il composto tritato alla pommarola, mescolare bene aggiungere olio crudo rimettere in frigo.
Al momento di servire, mettete nelle scodelle il riso bianco , con 2 cucchiai di pommarola a porzione, qualche fogliolina di basilico, olio se serve e spolveratina di pepe.





Ogni commensale mescolera'al momento il riso che rimarra' così  croccante e molto saporito con la pommarolina gustosa e leggermente piccante che avrete preparato!
Buon appetito dalla vostra nonna Pat❤

domenica 14 giugno 2015

CHE RAPPORTO AVETE CON IL SONNO? VI PIACE DORMIRE?


Vorrei tanto essere una di quelle persone che adorano dormire, che non si fanno problemi di orario, per loro è sempre giusto il momento per fare un pisolino, un vero piacere!
Per me dormire è sempre stato una scocciatura fin da piccola!
La frase che da piccola odiavo di più era "Vieni andiamo a letto , è ora di dormire!"
Trovavo sempre mille scuse per non andare a letto, tanto che una sera mi ricordo che la nonna Olimpia stremata mi disse "Fai come vuoi io dormo, per me puoi stare a giocare tutta la notte!"
lo disse pensando che dopo pochi minuti mi sarei stancata e sarei andata a letto.
Ero troppo contenta di avere una cassapanca piena di abiti e camicie da notte della nonna, la volevo ispezionare e giocarci con quelle meraviglie..non volevo aspettare il giorno dopo....le detti retta !
Stetti alzata a giocare tutta la notte, mentre lei dormiva e russava ah ah
Adesso non ho quella vitalità e devo fare anche un riposino pomeridiano, ma da giovane mi alzavo prestissimo,  anche di notte se non riuscivo a dormire..piano piano scivolavo via dal letto e mi alzavo a scrivere , a leggere anche a stirare basta non dormire.
Se è vero che chi dorme poco ha vissuto di più, io sono già più vecchia di 20 anni..anche adesso che sto scrivendo , dovrei dormire, ma sto combattendo con ill sonno come ho sempre fatto tutta la vita!
C'è sempre qualcosa che mi piace fare più che dormire!




Stare a letto mi piace molto, vi ricordate i miei racconti di bambina, quando il letto dove la mamma era malata, era il mio parco giochi?
A letto mi piace stare a scrivere, come adesso, a leggere, alla televisione...a mangiare e qualsiasi cosa piacevole si possa fare a letto....ma dormire mi fa sempre fatica!
Ho portato la colazione a letto a figli e nipoti, ma nessuno l'ha a portata a me ah  ah ...almeno che non si fosse alzato all'alba cosa difficilissima o che  io sia stata malata!
Con il passare degli anni  ho dovuto cedere, ora comandano delle goccioline magiche, che appena le prendo gli occhi cominciano ad appesantirsi ed arriva lui "Il Sonno"!
Lui che per tutta la vita mi ha rincorso , oggi sarà contento che con la complicità di queste goccine...è riuscito a domarmi, adesso ho imparato a farci amicizia, ad aspettarlo e devo dire che è anche bello ormai dopo averlo tanto combattuto abbandonarsi al suo volere come fanno tutti quelli che per natura lo adorano!
Sonno rigenerante, ho capito solo in tarda età che sei estremamente necessario, tu non sei mai riuscito a tenermi a letto fino a mezzogiorno, dicono che da giovani si dorma volentieri e da vecchi, non si riesca!!
Con me è successo esattamente il contrario, tutto sommato sono contenta così, oggi non avrei più la forza di perdere tante ore a fare tutto quello che riuscivo a fare , mentre tu avvolgevi beatamente la mia famiglia!!

E voi siete delle" Dormiglione"..o delle "Combattenti " tipo me? ?
Dite la vostra che ho detto la mia!
Buona domenica dalla vostra nonna Pat❤

sabato 13 giugno 2015

VERDURINE FRITTE e PETTO DI POLLO

Non faccio spesso il fritto, anche se piace veramente a tutti, fritto è buono veramente tutto!
Per il pranzo di oggi ho pensato di fare:
Petto di pollo, pomodori, carotine, patatine, sedani ma dobbiamo usare 2 metodi diversi!
Sicuramente siete espertissime, il fritto può essere fatto in vari modi, vi spiego il mio.







VERDURINE FRITTE E PETTO DI POLLO




Ingredienti x 4 persone
Un petto di pollo a tocchetti
2 pomodori quasi verdi
4 patate
3 carote
1 cuore di sedano

Per friggere il pollo
2 cucchiai di farina00
2 uova
sale
olio di semi di arachidi

Per la pastella per le verdure
acqua minerale gassata, ghiacciata
farina 00 e di riso in parti uguali
sale

Lavare e tagliare a filettini sottili , carote e sedano, o zucchine se preferite
Lavare e tagliare a fette i pomodori, i miei sono canestrini, ottimi di qualita, ma li avrei voluto più verdi....ricordate" Pomodori verdi fritti alla fermata dell'autobus?"..libro e film delizioso.
Intanto preparate la pastella.
Come vi ho detto ci sono vari modi di fare la pastella, con birra, con olio, con vino bianco frizzante, facendola riposare in frigo....




Io ho usato il metodo più semplice e veloce, come in tutte le mie ricette!
In una ciotola preferibilmente in acciaio che sia ben fredda, (meglio sarebbe tenerla qualche minuto in frigo), mettere 2 cucchiai di farina di riso e 2 di farina 00, aggiungere acqua gassata ghiacciata, sale e formare una pastella liscia e soda.




Preparare la padella che siete soliti usare per friggere, con abbondante olio di semi, far scaldare bene l'olio e nel frattempo immergere le verdurine ad una ad una nella pastella e dopo impastellate porre in olio caldo, mantenendo sempre la stessa temperatura.
Se si alza la fiamma il fritto si brucia, se si abbassa diventa moscio....mantenendo la temperatura, diventa bello croccante.
Via via che le verdurine sono fritte, porle su carta gialla e salare.



Le patate vanno sbucciate tagliate a fettine, messe in acqua perché non anneriscano, poi asciugate e cotte in olio bollente a parte semplicemente senza pastella.



Per friggere il pollo , prima va lavato, asciugato, fatto a tocchetti, passato nella farina e dopo in uova sbattute.



Dopo averlo passato nell'uovo, friggere in olio molto caldo come sopra.
Il fritto non va mai perso d'occhio e va servito caldissimo!
"Chi frigge non mangia"diceva la nonna Olimpia, nel senso che il fritto va seguito e la cuoca, mangerà solo quando ha portato il fritto in tavola.
Insieme alle patatine io spesso friggo anche le foglie di salvia...che sono buonissime, oggi non ne avevo, ma sono venute buone lo stesso.
Il vecchio proverbio"Fritto è buona anche una ciabatta"a me non è mai piaciuto, ma onestamente , qualsiasi carne o verdura o anche formaggi, vengano fritti....sono una grande bontà!
Buon fritto dalla vostra nonna Pat.....


martedì 9 giugno 2015

CROSTATA DI CILIEGE(senza cottura)

Fare una torta in questi giorni caldi, avendo la cucina riscaldata dal forno?
Non ne avevo proprio voglia!
Ho così pensato di sperimentare un preparato per crostate del  MOLINO ROSSETTO...non è molto da blogger usare preparati pronti,ma io sono una nonna , mi perdonerete..... anzi mi ringrazierete perchè è buonissima e veloce da fare ...usando solo il frigooooo !!






CROSTATA DI CILIEGE (senza cottura)




Servono veramente pochi ingredienti

1preparato per crostata MOLINO ROSSETTO
70 g di burro
400ml di latte
ciliege qb



Mescolare l'impasto pronto per crostata con 70gr di burro fuso
Porre in una tortiera ricoperta di carta forno e mettere in frigo per 30 minuti


Preparare la crema aggiungendo 400ml di latte al composto per crema ed 1 cucchiaio di zucchero a velo.
Per fare la crema usare le fruste elettriche.


Disporre la crema sulla crostata che era in frigo e rimettere nuovamente in frigo x 2/3 ore
Dopo questo tempo decorate con ciliege o se preferite fragole, è già buona così , ma se la fate ancora stare un pò in frigo e poi spolverare con zucchero a velo .....è Strepitosa !!!
Parola di figlia e nipotine !

Buon dessert veloce , dalla vostra nonna Pat 

domenica 7 giugno 2015

IL SUOCERO E LA SUOCERA



Su questo tema è stato scritto di tutto e rappresentato anche in milioni di vignette, ma è un argomento così interessante, intrigante ed anche divertente che non possiamo evitare di trattarlo nel nostro incontro domenicale!
Quando mio padre conobbe mio marito, dopo averci parlato per un po' e dopo avergli chiesto di dargli del tu, gli mise un braccio intorno al collo e con fare amichevole e d'intesa gli disse:
"Bruno, io sono rimasto vedovo giovane, sono stato sfortunato...ma la mia sfortuna è la tua fortuna....non hai la suocera !!!"
Con questa affermazione possiamo già definire come è vista la figura del suocero e della suocera.
Il suocero, salvo casi rari  è sempre quel sant'uomo che sopporta la suocera!
Se si comporta bene ed ama la suocera è un martire, un uomo che ormai si è rassegnato ad averla per moglie e sì la ama, ma nei suoi sogni vorrebbe essere a km di distanza almeno per un po'.
Se esce da solo o passa la giornata al bar o a giro con gli amici, è un ganzo perché è tutta la vita che la sopporta ed ha bisogno di un po'di svago ah ah ah



La suocera è la suocera o che sia mamma di maschio o femmina!
Il suocero può essere anche un amico, la suocera, anche se è la migliore del mondo...rimane una persona da trattare con le pinze ah ah ....solo perché per 9 mesi ha fatto da parcheggio a figlio o figlia, quella donna sta sempre un po' sulle scatole ...è un dato di fatto è sempre stato così e non credo che cambierà mai!
Tra esperienze con amiche e quelle viste in negozio, mi sono fatta una cultura.
Ho visto anche suocere despote e nuore remissive.
Ho visto suoceri che chiamano continuamento i figli e poi rimangono male se non rispondono.
Ho visto suocere e suoceri che non sanno mai che pesci pigliare con figli ed i loro compagni.
Ho visto anche le famiglie che escono tutti insieme....ma sono in minoranza.

In tutti i lunghi anni che ho il negozio, dove fortunatamente vengono nonni a comprare per i loro nipoti, ne ho viste di tutti i colori, non è possibile vi racconti qui, ci vorrebbe un libro.
Arrivano il nonno e la nonna per comprare il regalo, in genere decide lei anche se paga sempre lui, ma mentre lei ha 2 atteggiamenti diversi, lui ha sempre il solito!
Il suocero consiglia di prendere cosa piace a loro senza porsi problemi, la suocera, è indecisa spesso vorrebbe un consiglio dal figlio o addirittura telefonare alla nuora anche se sono le 9 di sabato mattina.
Io in genere la fermo, la prego di non farlo, so che se chiederà alla nuora anche se fosse un momento che le risponde (perché in genere non risponde ah ah ), perderei la vendita, so già che 8 su 10 le direbbero che non serve che compri !
Se vedo entrare dei nonni a negozio, io stendo loro il tappeto rosso, in senso che li servo volentierissimo, prima di tutto perché sono i migliori clienti, poi perché so che dopo questa vendita, dovranno molto spesso subire un sacco di critiche, e spesso tornare a cambiare.
Il suocero che viene da solo compra, magari sbaglia ma non viene mai nessuno a cambiare il regalo.
La suocera, che compra con tanta attenzione ...quasi sempre sbaglia !
Quando torna a cambiare la merce è sempre un po' avvilita ed io con lei perché so che la prossima volta, invece di venire a comprare darà i soldi, perché si comprino quello che vogliono ed io avrò perso una possibile futura ottima cliente.
Poi ci sono le eccezioni, coppie di nuore e suocere che vengono insieme, decidono insieme, quadretti bellissimi da vedere e che fanno sempre bene al cuore...naturalmente in questi casi è quasi sempre la nonna che paga ah ah...perché sarà un caso, ma se la nonna ha potere economico a volte ha anche un potere decisionale maggiore e sembra, almeno apparentemene più amata ah ah

Come in ogni libro, racconto o film che si rispetti, la dicitura finale è:
Ogni riferimento a cose o persone è puramente casuale, io ho una nuora ed un genero stupendi (che sono su facebook...), e che fortunatamente hanno sempre apprezzato le cose che io scelgo per le mie nipoti !
(nel caso mi leggessero diamo loro una sviolinatina ah ah)


Oggi aspetto veramente con curiosità le vostre risposte !
Dite la vostra che ho detto la mia!
Buona domenica dalla vostra nonna Pat❤

sabato 6 giugno 2015

SPIEDINO GRIGLIATO

Quando voglio cucinare leggero, ma con sapore deciso, spesso faccio verdure e pollo alla griglia.
Questa ricettina è piacevole da vedere e molto buona da mangiare,con un mix di sapori molto gustosi!


SPIEDINO CON VERDURE E PETTO DI POLLO ALLA GRIGLIA




X4 persone
4 fettine di petto di pollo
1 melanzana
3 zucchine
2 uova
pane integrale al sesamo o semi vari (ma potete usare il pane che desiderate)
Olio, sale , pepe meglio sarebbero erbe di Provenza


Scaldare bene la griglia e mettete a cuocere fette di melanzana tagliata di circa mezzo centimetro.
Intanto tagliate a fettine le zucchine e dividetele in 3 parti se sono molto lunghe altrimenti in 2
Grigliate le melanzane, le zucchine e poi il pollo e salate insieme alle erbe di Provenza alla fine.
Passate un filo d'oio sugli ingredienti grigliati.


Con le 2 uova fare una frittatina, poi dividetela in 8 pezzetti.



Appena saranno gligliate, melanzane, zucchine e pollo preparate 2 fette di pane  a testa,se vi piace grigliate anche il pane, se invece usate il pane integrale con semi, va bene semplice.




Su un tagliere assemblate tutti gli ingredienti, iniziando dalla fetta di pane, leggermente unta, poi la melanzana, il pollo, le zucchine, la frittatina ancora la melanzana e fermate il tutto con uno stecchino da spiedini.


Porre gli spiedini preparati, su un vassoio dove avrete messo della misticanza  leggermente
condita e servite .
Buon appetito dalla vostra nonna Pat !!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...