mercoledì 29 luglio 2015

GAMBERONI IN SALSA DI AVOCADO E MELONE

Noi adoriamo sia i Gamberoni, l'Avocado ed il Melone....sarebbe stato impossibile che questa ricetta non ci fosse piaciuta.....ma ci è piaciuta veramente tantissimo!!
La volete provare ??
Allora ve la racconto !!!




GAMBERONI IN SALSA DI AVOCADO E MELONE




Ingredienti
Gamberoni qb
Melone
Avocado
Prosecco
olio sale pepe




Lavare ed asciugare i gamberoni , metterli in una padella con poco olio , a fiamma alta far colorire da ambo le parti, poi innaffiare con poco prosecco , salare pepare e far riposare qualche minuto .
Nel frattempo tagliare a cubetti un avocado ed alcune fette di melone.



Frullare metà cubetti con poco prosecco e gli altri cubetti lasciarli per guarnire il piatto.
Mettere la salsa ottenuta dall'avocado, melone e prosecco in un vassoio, porvi i gamberoni con il so sughetto e decorare con i rimanenti cubetti di avocado e melone !!!




Buon appetito dalla vostra nonna Pat

domenica 26 luglio 2015

Nonna Beppina ...3 giorni di mare (parte seconda )

Se avete letto il racconto della scorsa settimana , vi ricorderete che dopo varie peripezie nonna Beppina è riuscita a far fare 3 giorni di mare a me e mio cugino adolescenti.
L'amico di mio cugino ci aveva invitato ad andare in Capannina la sera successiva ed io ero al settimo cielo, anche mio cugino era felice , perchè da sempre era innamorato della sorella del suo amico e chissà che questi giorni lo avrebbero aiutato a dirglielo...forse lontano da casa e dagli altri amici , forse ce l'avrebbe fatta a dichiararsi. La sera insieme a nonna Beppina facevamo i piani per la sera dopo e mentre parlavamo allegramenrte, si avvicinò una suora che gestiva la pensione e con molta dolcezza disse:
 " Ragazzi ricordate che se la sera volete uscire a prendere un gelatino, alle 11 il portone lo chiudiamo e non potrete più entrare , questa è la regola della nostra pensione"
 Alle 11???? Ci siamo sentiti morire, ma in Capannina alle 11 non era ancora iniziato lo spettacolo!!!
Come si poteva fare??
La nonna che di malavoglia ci aveva dato il permesso di andare, era però dispiaciuta quanto noi e voleva trovare il modo di accontentarci. Allora insieme abbiamo pensato che avendo la camera a pian terreno avremmo potuto entrare dalla finestra senza farci sentire...ma lei era preoccupata che ci scoprissero !!
Noi che eravamo troppo innamorati di questa nonna speciale , la riempimmo di baci ed abbracci e la convincemmo ...così iniziarono i preparativi mentali per il giorno dopo .



Una giornata intera a pensare come vestirsi, come comportarsi..poi finalmente arrivò il momento di andare.
L'amico di mio cugino aveva la Vespa 50, ma noi alla nonna dicemmo che ci avrebbe portato il suo babbo in automobile, invece lui fece la staffetta e ci portò uno alla volta in Capannina!
 Ne scaricava uno ed andava a riprendere l'altro.
Mio cugino mi disse che dovevo dargli il tempo di stare da solo con la sua amata e che dovevo chiacchierare per un po con il suo amico.
Con quel meraviglioso abito turchese, mi sentivo una diva, mi ero fatta la coda alta con il fiocco nero e poi l'avevo rigirata tipo chignon.
Quando arrivammo era ancora presto, ma Peppino di Capri era ad un tavolo a chiacchirare ed io andai subito a farmi fare un autografo.
Poi inizio' a cantare ed io mi sentivo così innamorata della vita ,che accettai di ballare tutta la sera con l'amico di mio cugino, che pur non essendo bello, era simpaticissimo.
Lui parlava parlava, io rapita dalle canzoni di Peppino non sapevo cosa stava dicendo, poi capii che anche lui cantava e suonava la chitarra...che aveva scritto una canzone, che pensava di chiedere a Di Capri , di fargliela sentire...finché lo vidi sul palco, che prendeva in mano una chitarra , tutti i ragazzi si avvicinarono ed insieme a Peppino inizio'a cantare.
Alla fine Peppino chiese se questa canzone l'aveva scritta per una ragazza...lui disse:
 "La dedico a Patrizia che ho conosciuto ieri"
Tutti mi guardarono ed io ringraziai ma ero rossa come un peperone ed anche un pò imbarazzata ah ah
 Era ormai notte  per tornare alla pensione dovemmo rifare la staffetta....che incoscenti!!
 Rimasi per ultima ad aspettare il mio turno,con un po ' più di giudizio mai sarei rimasta a quell'ora sola , ma fortunatamente non mi successe nulla.
La nonna ci aspettava alla finestra, scavalcammo la ringhiera e ci arrampicammo in camera...poi ridemmo tutti e 3 di come eravamo incoscenti !!
Il giorno dopo raccontammo "quasi " tutto alla nonna, che si divertiva tanto a vivere con noi la nostra adolescenza, poi riprendemmo la Lazzi verso Firenze.
Quando tornammo a casa non raccontammo niente ai nostri genitori e la nonna muta come un pesce, per paura che ci scoprissero.
Mio cugino si fidanzo'con la sorella del suo amico, che nel frattempo divenne il mio migliore amico...l'amico del cuore a cui racconti tutto, con cui fai delle risate che a volte non fai con le amiche, perchè di lui ti fidi ciecamente !!
Dopo alcuni mesi  parti'per fare il militare che allora durava 18 mesi !
Mi scriveva, ridevamo anche per lettera, ma non gli dissi mai che avevo conosciuto Bruno, volevo fargli una sorpresa al suo ritorno.
Quando si congedo', mi telefono'dicendo che voleva dirmi una cosa importante, gli risposi che anche io ne avevo una importantissima da dirgli.
Arrivo', con il suo allegrissimo sorriso disse"Dimmi prima te, poi ti dico la mia sorpresa"
Tutta eccitata gli mostrai l'anello che Bruno mi aveva regalato"Guarda, mi sono fidanzata!"....il suo sorriso scomparve, gli chiesi :
"Dimmi la tua sorpresa" lui pallido rispose"Non importa più"...non mi ero mai accorta di nulla, lo consideravo solo il mio miglior amico!
Ma quando sento Peppino di Capri, mi tornano sempre in mente quei 3 bellissimi e tenerissimi giorni di mare
Buona domenica dalla vostra nonna Pat❤

Ps (Solo alla fine di questo racconto, mi sono ricordata che in un altro racconto vi avevo accennato al mio migliore amico e sono andata a ricercarlo.
Marcella, Mariella, Daniela , Emanuela, Nicoletta, Nicoletta Romano, Silvia, Erika, Lorenza.....
ho riletto i vostri commenti, sono stupendi!Ch vuole rileggere racconto e commenti, cerchi:
"Ricordare il primo amore non e'peccato"..non sono riuscita dal tablet a mettere il link, basta che andiate sopra , a destra dove vedete scritto cerca....e scrivete il titolo...commenti memorabili, di periodi di adolescenze diverse, ma sempre molto intense ah ah )

mercoledì 22 luglio 2015

Sfogliatine alla crema e cioccolata...versione estiva

Avevo voglia di qualcosa di dolce, ma leggero e non troppo complicato...
Ho fatto queste sfogliative alla crema e cioccolata fondente...che sono paradisiache !!
Se volete servirle in forma estiva , fate raffreddare la crema prima di servirle !!





SFOGLIATINE ALLA CREMA E CIOCCOLATA...versione ESTIVA



Ingredienti
Una confezione pasta sfoglia rettangolare

x la crema
1/2 litro di latte
4 tuorli di uova
100g r di zucchero
30 gr di farina
vanillina o scorza di limone grattugiato



Srotolare la sfoglia e lasciarla nella carta , poi tagliare a rettangoli regolari
Bucherellare con una forchetta e mettere in forno a 180 gradi fino che la pasta è cotta e gonfiata.


Nel frattempo preparare la crema.
Mettere il latte a bollire con la scorza grattugiata del limone.


Mescolare i tuorli d'uovo con lo zucchero, appena sono ben montati agg. la farina e continuare a mescolare.


Appena è pronto versare il latte bollente sul composto mescolando sempre con un cucchiaio di legno.
Rimettere sul fuoco continuando a mescolare , togliere appena si rapprende , prima che prenda il bollore.


Con un coltello da pane tagliare a metà le sfogliette fatte, poi decidete se le volete mangiare con crema calda o fredda e riempire di crema e scaglie di cioccolata  fondente.


Richiudere con la parte superiore della sfoglia, spolverare con zucchero a velo e cioccolata a scaglie....


.


Appena le mangiate , mi rammenterete....ah ah
Buon dessert dalla vostra nonna Pat

domenica 19 luglio 2015

Nonna Beppina...ricodi dI una vacanza di 3 giorni di mare

Ho sentito una pubblicità che diceva:
"Voglio andare in vacanza, a pagare ci penso a settembre!"
Quando ero piccola non esisteva fare le vacanze se non si aveva la possibilità, magari si stava solo 3 giorni e come fece la nonna Beppina si cercava di aguzzare l'ingegno con qualche compromesso!
Chi ha letto i miei racconti su nonna Beppina, sa che lei era comunista, ma non perché sapesse veramente cosa fosse essere comunisti, solo perché lo erano il nonno e lo zio.
Non frequentava la chiesa e non so come ha fatto quella volta a pensare di portarci al mare in una pensione dei preti.
Gli zii  e mio cugino vivevano in casa sua e lei era abituata a prendere decisioni per tutti, era un organizzatrice, quasi perfetta ah ah
Disse che voleva offrire una vacanza agli zii, mio cugino e me, solo 3 giorni a Viareggio in un posto che conosceva lei.



Con mio cugino da piccoli, non ho trovato foto di noi adolescenti

Partimmo una mattina all'alba con la LAZZI, compagnia di autobus molto conosciuta da noi.L'autobus era pieno zeppo di famiglie che volevano passare una giornata al mare, che avevano cestini da picnic, da dove sbucavano lembi di tovaglie a quadretti o borse con le bottiglie di acqua fatte con l'Idrolitina (bustine molto in voga all'epoca per fare l'acqua frizzante).Si sentiva un misto di odori più o meno piacevoli, odore di frittata che era dentro i panini per il pranzo, odore di gente accaldata che nella fretta di partire si era dimenticata di farsi un bagno, tanto lo avrebbero fatto al mare.
Noi non avevamo con noi borse di mangiare, la nonna avava assicurato che saremmo andati in un bel posto a "Pensione completa "!
Arrivmmo così presto che la prima cosa che vedemmo era gente che stava facendo colazione, ma non comodamente a tavolino, come mi ero immaginata, bensì con una tazzona di pane e latte, seduti dove capitava, sugli scalini, appoggiati al muro, perfino per terra...più che una pensione sembrava un manicomio.!
Lo zio iniziò a dare in escandescenze a questa vista e la situazione peggioro'quando vide che c'erano camere in comune con altri e che tutto era gestito da preti che lui notoriamente odiava!
Non avrei voluto trovarmi al posto della nonna Beppina in quel momento!
Lo zio ci prese tutti ed a stomaco vuoto ci portò via, deciso a prendere la prima Lazzi disponibile per tornare a Firenze.
Ma se la nonna Beppina si era messa in testa di fare 3 giorni di mare, nessuno poteva farle cambiare idea e parlando con questo e quello disse che lei aveva trovato il posto per se', me e mio cugino dalle suore e sarebbe restata!
Mio zio disse "Di male in peggio! Noi ce ne andiamo, se vuoi rimani con i ragazzi!"
E così fu...andammo dalle suore.
Una pensione bella pulitissima con poche persone ed una camera a pianterreno x noi 3.
Io e mio cugino che avevamo 17 anni lui e 16 io ...eravamo felicissimi di essere soli con la nonna , che adoravamo e sapevamo ci avrebbe concesso di fare cosa volevamo.
Accettammo di buon grado anche se eravamo grandi di prendere "Il Confetto Falqui " ,confettino che si doveva prendere ogni volta si cambiava aria, per sistemare l'intestino ah ah
3 giorni di mare , un confetto all'andata uno al ritorno...praticamente sempre in bagno  !!
La nonna era contenta quanto noi...si prese "La dolce Euchessina " che aveva lo stesso motivo del confetto e andò a fare un riposino,mentre noi andammo a vedere la spiaggia.
Trovammo subito un amico di mio cugino che aveva la casa a Viareggio e ci invitò la sera dopo in Capannina dove il padre aveva prenotato un tavolo per vedere Peppino di Capri !!!
Che bello pensai, per fortuna ho portato il vestito turchese, con lo scollo dietro la schiena ed i tacchi ! EVVIVA !! Tornammo e raccontammo tutto alla nonna che si fece un pò pregare , ma poi ci dette il permesso di andare ! Un ricordo troppo bello per scrivere tutto oggi .....
Vi finisco di raccontare la prossima settimana !!
3 giorni iniziati male, che grazie alla caparbietà ed alla complicità di nonna Beppina , sono stati 3 giorni che ricordo ancora con tanto affetto e tenerezza !!
Buona domenica dalla vostra nonna Pat !
(Oggi mi sono fatta nuovamente prendere dai ricordi, ma aspetto anche i vostri!❤)

venerdì 17 luglio 2015

Tagliatelle alla spigola

Pastasciuttine leggere per periodi estivi, ma buona in qualsiasi stagione , come sempre facile e veloce !!





TAGLIATELLE ALLA SPIGOLA





x 4 persone
2 filetti di spigola
Taglierine all'uovo qb
pomodori fiorentini
vino bianco
aglio olio
prezzemolo
se non ci sono bambini si può mettere anche poca vodka alla fine e far fiammeggiare, ma io fatta semplice









In una padella padella mettere olio ed aglio o scalogno se preferite, poi pomodori a pezzi piccoli far insaporire ed aggiungere i pezzetti del filetto di spigola.
Appena amalgamati, spruzzare con poco vino bianco , far sfumare e prima di spengere aggiungere un trito di prezzemolo.
Lasciare riposare , perchè gli aromi si sposino, poi passare le tagliatelle nel sugo di pomodori e spigola, far amalgamare ,se necessario aggiungere ancora prezzemolo, pepe ed un filo di olio !!
Buon appetito dalla vostra nonna Pat !!



giovedì 16 luglio 2015

Insalata con pollo grigliato

In estate faccio spesso l'insalata di pollo è leggera , fresca e veloce !
Già nella ricetta che TROVATE CLICCANDO QUI  vi ho dato il suggerimento di come farla, oggi vi consiglio di farla ancora più velocemente...con il caldo meno si sta ai fornelli e meglio è!




INSALATA CON POLLO GRIGLIATO

Ingredienti:
Petti di pollo a fette qb
Pomodori S .Marzano
Insalata Gentile , o quella che preferite
basilico, sale, pepe olio evo
aceto balsamico ed aceto di mele.

Su una gratella caldissima , grigliare le fettine di petto di pollo.
Preparate un vassoio con insalatina, aggiungere dadolata di pomodori, condita con olio sale pepe aceto di mele e mescolarne una parte con l'insalata.
Intanto appena le fettine di pollo saranno grigliate, porle su un piatto e condire con poco sale pepe olio, tagliare a striscine e porre a raggiera sul vassoio preparato.
Aggiungere ancora dadolata pomodori, basilico e poco aceto balsamico.
Se non si mangia subito evitate di mettere l'aceto per non sciupare l'insalata.
Altrimenti portare subito in tavola e buon appetito!
Vostra nonna Pat❤
( se avete bambini , fatela le mie nipotine l'adorano...mangiano anche l'insalata ah ah )

domenica 12 luglio 2015

Ma voi vi rispecchiate nel vostro segno zodiacale?


"Nata sotto il segno dei Pesci."..famosa canzone di Venditti.
Per sapere se rispecchio le caratteristiche del mio segno, ci vorrebbe l'aiuto di una cara amica, che sa tutto di questo affascinante mondo dello Zodiaco!
Alzi la mano chi non ama trovare analogie tra i segni zodiacali e se stesso o persone vicine.
Appartengo ad un segno doppio e questo è già un problema, i pesci ci sono di tante specie ..mio marito dice che il mio è il Pirana' ah ah..
Dicono che siamo sensibili, confermo
Creativi, confermo
Lunatici, confermo
Affidabili, confermo
Molto razionali, anche se siamo un po'sognatori, per il doppio segno.....confermo
Che ci vogliamo molto bene...confermo
Che ne vogliamo molto agli altri, confermo
Che amiamo la compagnia, ma siamo anche un po'misantropi...confermo
Che siamo dei rompiballe....CONFERMO!
Se poi avete come me luna in Gemelli, sarete attivissimi 2 segni doppi in una sola persona...si salvi chi può. .!
Ma dice che è molto bello avere Venere in Toro....mi hanno confermato che è una nota di grande femminilità, meno male, non fosse altro per farsi perdonare dal marito, da quanto rendi la vita vivace ah ah
Ho 2 nipotine del mio stesso segno ed in tanti loro atteggiamenti, mi rivedo e devo dire che mi fa piacere è come aver passato un po'il testimone di qualcosa di tuo, come lo ha passato nonna Beppina a me che era nata un giorno dopo il mio..
Affinita' con i segni di acqua Cancro e Scorpione, ma sono molto attratta dai segni di fuoco ed ho carissime amiche nel segno della Bilancia.
Per la mia esperienza, ammiro il Capricorno, ma non ci lego molto..i capricorni che ho conosciuto io sono sempre stati abbastanza testardi, molto pessimisti ed a volte polemici...correggetemi se sbaglio!
Mi piace molto il segno del Leone, la sua solarità, ma adoro l'uomo Ariete, ne ho sposato uno...la donna Ariete..la conosco poco, ma chi conosco non mi ha lasciato un bel ricordo.
Il segno della Vergine lo conosco solo attraverso le mie nipoti gemelle...nate a distanza di 15 minuti...2 persone completamente diverse...le adoro entrambe, proprio per la loro diversità, ma questo mi porta a chiedermi se i segni zodiacali sono così perfetti da cambiare caratteristiche in pochi minuti pur appartenendo allo stesso segno, o se sono una bella favola in cui noi ci grogioliamo per cercare di capire meglio noi stessi o per giudicare gli altri....Voi che ne dite?




Dite la vostra che ho detto la mia
Buona domenica dalla vostra nonna Pat 

sabato 11 luglio 2015

Pizza di sfoglia con peperoni

 Questo è il POST numero 300 !!!             
 Se me lo avessore detto , non avrei creduto di arrivarci senza accorgermene ah ah
grazie a voi ...so che mi segiute ..allora mi ingegno !! <3

Oggi avevo veramente un frigo...deserto ad aprirlo si sentiva l'eco ah ah
Ho visto che era rimasta una confezione di pasta sfoglia, una mozzarella, ed una confezione di peperoni piccoli che di solito uso per la griglia o spiedini.
È venuta una pizza di sfoglia...ottima!
Se la volete provare..in 5 minuti è pronta per essere infornata...15 minuti ed in tavola !!



PIZZA DI SFOGLIA CON PEPERONI



Ingredienti :
una confezione pasta sfoglia
6 peperoni piccoli, ma potete usare anche uno o 2 medi
una mozzarella
pepe e sale olio



Lavare e pulire i peperoni farli a pezzetti e saltare in padella per 5 minuti con olio sale e pepe
Nel frattempo in una teglia da forno , mettere una confezione di pasta sfoglia





Ricoprire la pasta sfoglia con i peperoni , sgocciolati dall'olio e la mozzarella a pezzetti.
Infornare a 180 gradi x 10 /15 minuti
Poi sfornare . spezzettare basilico fresco che con il calore della sfoglia, manderà tutto il suo profumo !!
Buon appetito dalla vostra nonna Pat 

martedì 7 luglio 2015

RAVIOLI TIEPIDI ESTIVI

I ravioli mi piacciono in ogni stagione, ma in questo periodo non amo pietanze a base di burro, come invece sono solita condirli in inverno.

Questa non è una ricetta , è solo un suggerimento per fare un buon piatto di ravioli che sappiano di estate !!







RAVIOLI TIEPIDI ESTIVI

Ingredienti:
Una confezione di ravioli
pomodori meglio sarebbero piccadilly , piccoli e sodi
tanto basilico appena colto
parmigiano a scaglie
olio evo, sale , pepe




 In un recipiente da portata, mettere la dadolata di pomodori, il pepe poco sale ed il basilico tagliato a mano, aggiungere poco olio
Far cuocere i ravioli e farli intiepidire prima di condirli con il preparato suddetto.
Aggiungere anora un filo di olio, pepe e pamigiano se viva e gustate questa"non ricetta"
delicata e naturalmente sana e veloce!
Buona giornata dallavostra nonna Pat❤





domenica 5 luglio 2015

STESSA SPIAGGIA STESSO MARE..o vi piace cambiare?

Noi che viviamo in Toscana  ed amiamo il mare siamo molto fortunati perché basta solo 1 ora o poco più per arrivarci ed abbiamo 2 zone meravigliose che si raggiungono in poco tempo anche per trascorrere una sola giornata .
Da noi c'è sempre stato una divisione fra chi ama la modaiola Versilia e chi predilige la selvaggia Maremma.
Da giovane non avevo dubbi ...Versilia forever , per il divertimento e la vita notturna, i negozi di moda, le compagnie di amici con cui passare belle serate!

Chi va in Versilia in genere ama fare vita di società, chi sceglie di passare le sue vacanze in Maremma, ama stare anche da solo a contatto della natura.
Ma c'è sempre stata una lotta tra le 2 zone, che pur essendo così diverse hanno entrambe un fascino incredibile.
La Versilia circondata dalle meravigliose Alpi Apuane, ha un eleganza innata, purtroppo un po'sciupata negli anni dall'arrivo di gente ricchissima, che con i soldi pensava di poter comprare anche il fascino di questi luoghi , ma è riuscita solo a involgarirla anche se nessuno riuscirà mai a togliere la bellezza dei tramonti mozzafiato, dei ricordi meravigliosi delle rotonde sul mare dei nostri anni 60!
Adesso preferisco la Maremma...con gli anni i gusti cambiano a volte.
La Maremma ha un mare stupendo, limpido, da bandiera azzurra, ha anche lei posti più di vita come Castiglion della Pescaia, ma per tutti gli altri luoghi la vita è principalmente legata alla natura, ai cavalli in spiaggia al mattino presto od alla sera, alla cucina stupenda a base di tortelli, cinghiale..
Prima c'erano spiagge quasi deserte, che si sono riempite di bagni o spiagge libere, affollatissime....ed anche qui si sta perdendo quel fascino selvaggio che questa zona ha sempre avuto.
In qualsiasi luogo io vada la cosa che non sopporto più e che un tempo amavo, sono le conversazioni da ombrellone...questo rituale giornaliero che è sempre il solito copione e che quando si hanno figli o nipoti si deve fare, perché per me il posto migliore sarebbe un ombrellone piantato vicino ad una duna....senza nessuno intorno!


Avete ragione sono diventata un' asociale, ma solo internamente, perché poi domattina, nessuno che non abbia letto questo post lo saprà e continuerò a parlare dei voti del figlio o del dolorino della signora accanto, continuerò a dire "No grazie" ai 200 venditori che passano e se possibile chiudero'gli occhi 5 minuti sognando quell'ombrellone solitario che forse riuscirò a trovare solo nella mia Camargue, che anche se non è bella come la Maremma o chic come la Versilia è l'unico posto, dove riesco veramente a sentirmi in vacanza, perché non parlo francese e non conosco nessuno ah ah....più asociale di così si muore....
E voi siete quelli che ogni anno ritornano nella stessa spiaggia o vi piace cambiare?
Dite la vostra che ho detto la mia
Buona domenica dalla vostra nonna Pat❤

sabato 4 luglio 2015

BOUQUET DI ALETTE DI POLLO, finger food

Dal mio pollaiolo trovo delle scenografiche Alette di pollo , che sarebbero meravigliose fritte, ma io per non esagerare con il fritto le ho fatte in forno .
Il pollaiolo ne disossa una parte e le presenta come se fosse un fiore, rimane l'ossicino , come un comodo bastoncino per mangiare tipo finger food !!




BOUQUET DI ALETTE DI POLLO, finger food




Ingredienti
x 4 persone
12 alette di pollo
limone, sale, erbe di provenza, o rosmarino e timo
olio








Lavare ed asciugare le Alette
Fare un emulsione di olio sbattuto insieme a limone e le erbe che desiderate, conoscete ormai la mia passione per quelle di Provenza, ma potete usare anche un trito di rosmarino e timo mescolati con sale ed aggiunti all'emulsione.
Passare ciascuna aletta in questa salsina disporre in una pirofila e far marinare per circa un ora in frigo.
Dis


Dopo un ora togliere la pirofila dal frigo e tenere a temperatura ambiente per circa mezz'ora poi dopo aver  aggiunto mezzo bicchiere di acqua porre la pirofila  in forno a 180 g coperto con carta forno.
Dopo circa 20 minuti togliere la carta forno ed alzare la temperatura a 200 gradi per altri 10 minuti, per far colorire.
Servire tiepide od anche fredde, ottime in ugual modo!

Buon ..finger food dalla vostra  nonna Pat❤


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...