domenica 30 agosto 2015

Pranzo a Varazze

Tornando da Nizza con i nostri amici abbiamo deciso di fermarci a pranzo a Varazze .


Sul porto abbiamo trovato un ottimo ristorante, qui ci siamo veramente gratificati !



Tutto veramente molto buono e servito con cura.
Ho sperimentato un primo favoloso, che voglio sicuramente rifare:


"Taglierini con polpo, calamari, seppie e scampi"..divino, vi assicuro, inoltre abbondante da fare sicuramente come piatto unico.


Anche chi ha mangiato "Gli spaghetti cozze e vongole"è rimasto molto soddisfatto.


Non da meno le tipiche "Trofie al pesto", se non si mangia in Liguria un pesto così profumato, dove lo troviamo?


Abbiamo anche assaggiato "Il fritto misto"freschissimo e leggero.


Nei ristoranti oltre che mangiare bene , sono molto attenta anche ai dettagli specialmente alla toilette...come non fotografare un ambiente così ricercato, quei lavandini ricavati da secchi shabbati...sono sicuramente da copiare !


Dopo il pranzo abbiamo fatto una piacevole passeggiata sul porto, pieno di barche di vari modelli belli da vedere ed anche da sognare per chi le ama.






Un Ferragosto fresco e con poco sole, perfetto per potersi rilassare dopo la caotica Nizza!


Chi è ligure o chi conosce bene la Liguria , come i nostri amici che per motivi di lavoro la frequentano da
tantissimi anni, gode di questa lentezza e signorilità che traspare da luoghi e persone!
Questa  tappa a Varazze ci voleva per finire in bellezza, questi giorni di vacanze, che come vi ho spiegato, raccontandovi Nizza, non sono state le nostre preferite!
Un abbraccio da nonna Pat❤

sabato 29 agosto 2015

Chapellerie e Brocant a Nizza

Accanto al nostro albergo c'era un grande negozio di Brocant...
Non cose rare od introvabili ,tutto in stile 900, ma anche se ne ho visti di migliori , qualche foto l'ho fatta!!
Invece sono rimasta affascinata da questa "Chapellerie"
Cappelli di altri tempi in materiali pregiati , alcuni cappelli in paglia costavano fino a 300 euro....ma una classe indescrivibile !!
Sono entrata a guardarli senza permettermi nè di toccarli , nè di provarli, il signore tutto vestito di bianco ,che avrà avuto 80 anni ben portati, era gentilissimo , ma nella sua eleganza capivi benissimo che preferiva che si guardasse senza toccare....!!
Il suo piccolo regno lo accudita e proteggeva con gentilezza e severità insieme ! Mi è piaciuto molto.




Il negozio più avanti , non aveva il fascino dei veri brocant francesi, era più un insieme di stili e di ripuliture di case ormai abbandonate,ma per me questi posti sono sempre una grande attrattiva,
Mentre sbircio alla ricerca di qualche oggetto che già non ho nella mia casa, piena di ricordi,miei e delle case di genitori e nonni, immagino a chi possano essere appartenute quelle cose, quei mobili, quei quadri a volte belli a volte bizzarri...e mi invento delle storie....molto brevi, perchè mio marito che non ama "La Roba Vecchia"...(dice che già bastiamo noi !!) , mi riporta alla realtà  ed usciamo a mani vuote...
"Cosa vorresti comprare , abbiamo la soffitta piena di questa roba ""
Ha ragione...potrei mettere anch'io un Brocant !


Mi piace molto questo tavolino per le colazioni in terrazzo....ma già ne abbiamo uno simile !!






Quella zuppiera uguale al nostro servito, per averne una in più ?? No ce n'hai anche troppe di zuppiere !!





Quella porta nell'angolo un pò nascosta da restaurare ?? No ...non ci serve !!





Qui lo so che non mi serve niente, perchè non amo l'etnico ed i piatti gli ho comprati uguali in Camargue !!



Questo divanone verde comodoso ed a mezzaluna ?? 



 Qualcosa ci sarebbe stato che poteva piacermi, in particolare questa vetrina, la poltroncina.....ma chi è la nonna che non ha una vetrina ereditata o delle poltroncine, che magari sarebbero da restaurare ??
 Ce le abbiamo  già ....allora, " Ciao Brocant  di Nizza , sarà per un altra volta "!!


Buona giornata dalla vostra nonna Pat 




venerdì 28 agosto 2015

TAGLIATELLE ALLA SPIGOLA

Vi andrebbero delle Tagliatella alla spigola ???
Vi dico come le ho fatte oggi







TAGLIATELLE ALLA SPIGOLA4

Ingredienti
Tagliatelle qb
1 o 2 filetti spigola
3 pomodori
Vino bianco
aglio prezzemolo
olio sale pepe






In una padella far insaporire l'aglio con olio e se volete poco peperoncino .
Aggiunger i pomodori far cuocere velocemente salare e pepare.










Aggiungere la spigola a piccoli pezzi, far insaporire e sfumare con vino bianco.
Sarebbe ottima anche poca vodka, se non ci sono bambini.
Scolare le tagliatelle e far insaporire nel sughetto di spigola , aggiungere prezzemolo tagliato finemente e servire !







Buon appetito dalla vostra nonna Pat❤









lunedì 24 agosto 2015

PETTO DI POLLO ANANAS E CURCUMA

Al ritorno a casa io amo mangiare solo cose semplici,pasta,insalate e pollo o carne alla griglia.
Anche se per pochi giorni la cucina francese stanca subito.
Ma se presento a mio marito petto di pollo alla griglia con una semplice insalata...non è molto gratificante, perciò spesso lo accompagno con ananas o altri frutti esotici e spolveratina di Curcuma.

Oggi invece ho trovato una salsina che potremmo anche fare da sole, ma che è utilissima per dare al pollo un sapore diverso !!




PETTO DI POLLO ANANAS E CURCUMA



Ingredienti
Petti di pollo non troppo spessi
salsa di ananas e curcuma
(possiamo farla da sole cuocendo l'ananas come fare una marmellata ed aggiungendovi la curcuma in polvere)
Olio Sale Erbe di Provenza o pepe

Accompagnare con insalatina a piacere o verdure grigliate


Far scaldare la griglia, porvi i petti , appena cotti da entrambi le parti porre su un letto di insalata.salare e mettere a piacere spezie o pepe...poi ricoprire leggermente con la salsa di ananas e curcuma
A noi è piaciuto moltissimo...provar per credere !!

Buon appetito dalla vostra nonna Pat

domenica 23 agosto 2015

Vacanze lampo agosto 2015

Sono andata e tornata ...5 giorni di vacanze !!
Saranno  troppe? Mi abituerò male ?...


Sono state veramente poche e per la prima volta  in tanti anni che facciamo vacanze mordi e fuggi in agosto, non mi sembra di essere neppure partita , non mi sento riposata, non mi sembra di aver staccato, perchè non mi è piaciuto la scelta che abbiamo fatto !
Vi ricorderete che il nostro "Buen Ritiro " , cioè il luogo del nostro relax , è la Camargue,ve ne ho parlato in vari post l'anno scorso.
Pensavamo che fosse anche giusto cambiare ...siamo rimasti delusi!





Quest'anno abbiamo voluto accorciare le distanze e per poter essere in Francia ,ma più vicini abbiamo scelto Nizza...ed abbiamo sbagliato !!


Prima di tutto ci sono tutti italiani e non si stacca , perchè ovunque senti parlare italiano non riesci neppure a leggere una pagina di un libro in pace perchè ti distrai !!
E' una Città , con la lettera maiuscola, pienissima di gente, turistica cosa che a me non piace affatto !!
Per fare il bagno saprete sicuramente che non esistono spiagge fino a Cannes....solo sassi il mare non è poi così bello come me lo ricordavo !!




Credo che fosse rimasto in noi un pò il mito degli anni 60...la Costa Azzurra , un angolo di sogno, riempito oggi da ex ragazzi anni 60 ...invecchiati e tanti cinesi e russi .


Siamo rimasti solo perchè eravamo con amici ,altrimenti saremmo ripartiti il secondo giorno.
Non molti saranno d'accordo con me nel definire questa città "Un grande Carrozzone",ognuno ha le proprie idee e credo che agosto non sia il periodo migliore per visitarla o per farci le vacanze....forse 3 giorni a  ottobre !
Comunque qualche foto la posto ...perché andare in vacanza , fare foto e non postarle , non è da una nonna blogger...non si può !

Molto bella la piazza dalle cento fontane, dove si trovano tantissimi bambini in costume da bagno che aspettano il momento in cui  verranno accesi prima getti di vapore e poi getti di acqua , che servirà a farli divertire tantissimo.

Poi vi posterò anche altre foto della citta vecchia, il mercato dei fiori ed i piatti che abbiamo scelto per cena.....
Alla prossima puntata
Un  abbraccio dalla vostra nonna Pat❤


mercoledì 19 agosto 2015

TAGLIERINI AVOCADO E TAPENADE

Appena torno dalle vacanze in Francia, ho voglia di pasta, spaghetti, penne, rigatoni , non importa che tipo , ma che sia PASTA !!!!
Oggi ci ha pensato mio marito a fare una ricettina buonissima , inventata li per lì con gli ingredienti che avevamo riportato dalle vacanze, ma che si trovano senza probleminei nostri supermercati.



TAGLIERINI AVOCADO E TAPENADE




Ingredienti;
Una confezione taglierini all'uovo
1 avocado
1 pomodoro
1 cucciaio di Tapenade (cioè salsa di olive nere ed olio di oliva)
Ciuffetto di basilico
pochssimo peperoncino
se vi piace poco aglio
olio,sale,pepe





In una padella mettere olio,aglio  peperoncino ed il pomodoro a pezzetti, far insaporire ed aggiungere l'avocado a pezzetti, poco sale ,perchè la Tapenade che aggiungerete è già saporita!
Far amalgamare ed aggiungere la salsa di olive ed il basilico fresco a pezzetti.

Scolare i Taglierini e saltare nella teglia con il preparato di avocado e Tapenade, se serve aggiungere ancora basilico e se piace macinatina di pepe.

Buon appetito dalla vostra nonna Pat

sabato 15 agosto 2015

Buon Ferragosto e Buon S.Maria❤

Da quando ho il blog, non mi è mai capitato di scrivere un post, così breve!
Da dove sono , non posso neppure mettere sul blog, una bella foto come vorrei, ma non posso far passare Ferragosto senza farvi i miei più cari auguri!
Buon Ferragosto a tutti voi, passatelo con allegria, con serenità, da soli o in compagnia!
Auguri anche a chi porta il bellissimo nome "Maria"...io ho in casa una piccola Maria ...oggi il primo e più affettuoso augurio e per lei❤
Buon Ferragosto , grazie di condividere con me questa bella avventura , che abbiamo fatto crescere....la nostra "Casa-blog"!
Un grande abbraccio dalla vostra nonna Pat❤

domenica 9 agosto 2015

"DOLCE FAR NIENTE"

Ora che è periodo di ferie, penso al modo dire "DOLCE FAR NIENTE " ...per me questo modo di dire è stato sicuramente coniato da un uomo !!!
Avete mai visto una donna che non abbia mai da fare qualcosa, una donna che possa veramente godersi  il "Dolce far niente ,nel vero senso della parola ???
Durante l'anno MAI o quasi e prima delle ferie ??
Per carità, prima delle ferie in casa si scatena il finimondo, per cercare di ricordarsi tutte le cose da fare, gli abiti puliti per tutti, le scarpe abbinate , le medicine per le varie emergenze, andar via con le bollette pagate, la casa perfetta perchè non si sa mai...
Si arriva alle ferie stanchissime da tanta organizzazione , ma non è che poi in ferie si possa finalmente adottare il tanto sognato "Dolce far niente" se si hanno figli !!
Comunque sempre meglio di tutto quello che c'è da fare durante l'anno,dalla mattina alla sera!!
Anche se abbiamo chi ci aiuta, bisogna sapersi fare aiutare, dobbiamo perciò in primis, essere brave ed organizzate per far si che tutto funzioni.
Se poi facciamo tutto da sole allora si che ci vuole il cosiddetto "fisico bestiale "




Se insieme al quotidiano c'è anche un lavoro, allora bisogna raddoppiare l'energie, perchè dobbiamo dare il massimo anche nel campo lavorativo!!
Durante l'anno si arriva alla sera veramente stanche, mentre siamo in auto e stiamo tornado a casa facciamo velocemente il repilogo delle cose che dobbiamo fare prima di dormire e quelle che dovremo fare domani!!
I nostri LUI, anche se sono bravi, non hanno neppure la metà delle cose da fare che abbiamo noi, anche perchè nella maggioranza dei casi, siamo noi a farle anche per loro!!
Mentre scendo, salgo, faccio la valigia, lui candidamente si affaccia sulla porta chiedendo con una faccia che già denota il panico che gli dica di sì "Vuoi una mano ???"
"No grazie, rispondo, ho quasi fatto", so già che mi incasinerebbe !!
Lui tira un sospiro di sollievo torna al suo "Dolce far niente", cioè tutto quello che vorrei fare io:
Leggere, stare con il tablet, guardare la tele!!!
Ormai ci abbiamo fatto l'abitudine, sappiamo benissimo che il "Dolce far niente " non è stato coniato per la donna,almeno che non sia single o sola al mondo!
Sicuramente io non ero portata per fare la single e neppure vorrei essere sola al mondo, vorrei solo avere il tempo di stare su quella meravigliosa amaca, per poter assaporare quel "Dolce far niente" che se fossi nata uomo conoscerei sicuramente!
Voi riuscite a goderne ...?
Buona domenica dalla vostra nonna Pat❤

sabato 8 agosto 2015

BRACIOLA ALLA GRIGLIA CON ACCIUGATA

In questi giorni caldi , pochissimi amano mangiare carne, lo so .
Io ne ho bisogno.
Una volta alla settimana almeno sento la necessità di carne rossa e per farla veloce , ma gustosa oggi la faccio con "acciugata ".









BRACIOLA ALLA GRIGLIA CON ACCIUGATA





Ingredienti:
Braciola nella groppa  tagliata alta(è un taglio toscano, ogni regione ha il proprio nome)
acciughe sotto sale o sott'olio
capperi
prezzemolo
aglio(se piace, ma pochissimo)
olio
pomodori fiorentini



Mettere nel frullatore le foglie di prezzemolo, lavate ed asciugate benissimo altrimenti perdono il loro profumo tritando se sono umide.
qualche acciuga (ne ho usate 4 piccole), i capperi circa un cucchiaino e l'olio
Frullare per ottenere una salsina consistente e profumata.


Mettere a scaldare molto bene la griglia, appena è caldissima porre la braciola, senza salare, far cuocere 2 minuti da una parte e 2 minuti dall'altra (la cottura varia dallo spessore della carne , la mia braciola era 2 cm).
Apena cotta salare e pepare a piacimento , ma poco perchè con la salsa di acciughe si potrebbe anche evitare di salare la carne.

Ricoprire con la salsa e servire a tagliata, accompagnata da pomodori fiorentini, crudi o leggermente grigliati conditi con olio capperi ed acciughe.
Anche a chi piace poco la carne , fatta così semplicemente , ma saporita, penso che la gradirà !

Buon appetito dalla vostra nonna Pat 


domenica 2 agosto 2015

NOI RAGAZZI DEGLI ANNI 60

Alcuni giorni fa di fronte al nostro negozio ,nel bar dove si ritrovano tutti  gli adeloscenti "Giusti" ,ho notato che alcuni ragazzi avevano la pettinatura con il ciuffo ...come negli anni 60, altri  con capelli lunghi e basettoni ..sempre come in quel periodo.
Ve li ricordate i ragazzi con il ciuffo ed i capelloni?
I ragazzi portavano il ciuffo e si impomatavano i capelli alla "Greese", noi avevamo  code alte o pettinature molto cotonate, portavamo gonne a ruota ..prima di scoprire la famosa minigonna
Che fortuna per noi della nostra generazione aver vissuto questi anni di rivoluzione in ogni settore, moda, musica,stile di vita, rinascita economica.
In nessun altro momento tutti questi elementi si sono così sincronizzati fra loro,fino a rendere quegli anni  così unici che niente è rimasto  più come prima!
Abbiamo vissuto il più bel periodo del nostro millennio , ne andiamo molto fieri e siamo orgogliosi di sapere che anche i giovani di adesso sono ancora attratti dal mito degli anni 60,che noi ormai nonni abbiamo creato.
A noi non piaceva niente delle generazioni passate non ci rispecchiavamo nei loro stili di vita, per questo ci chiamavano la generazione dei RIBELLI e dei CAPELLONI !!!
Le mie nonne adoravano Claudio Villa e Luciano Taioli, mio padre amava Rabagliati e Nilla Pizzi....blahhh, quando ascoltavano quelle canzoni io mi tappavo le orecchie .
Mi feci regalare la "Fonovaligia, chi se la ricorda ?



La mia era beige e rossa, ne andavo molto fiera, quando in casa loro ascoltavano quelle lagne, io mi chiudevo in camera ed a tutto volume ascoltavoi BEATLES....i miei , i nostri adorati Beatles!
Non credo che sia esistito  ragazzo o ragazza della nostra generazione, che non sia andato in visibilio per questi stupendi ragazzi di Liverpool...io ne andavo pazza e mi spostavo con la fonovaligia ed i loro 45 giri ,da una casa all'altra delle mie amiche, che ancora non la possedevano.
Le nonne erano scandalizzate e lo furono ancora di più quando al Festival di Sanremo del '61,apparvero un ragazzino brutto e dinoccolato che cantava "24.000 baci"...Adriano Celentano ed una tipa con i capelli tutti cotonati che cantava una canzoncina...
"Le mille bolle blu", la mia adorata Mina, che oltre ad affascinarmi con la sua voce , mi catturo'con il suo stile.



Mi vestivo alla Mina, mi pettinavo alla Mina...dice anche che le somigliavo e mi sembrava un grande complimento!
Fortunatamente, non la segui come fecero molte mie amiche quando si depilo'le sopracciglia...infatti molte signore che vedete con le sopracciglia, solo dipinte dalla matita, sono le mie coetane , che in quel periodo la imitarono!
Adoravo anche i cantautori, tristi, come Luigi Tenco , Gino Paoli, Sergio Endrigo..
Con la moda londinese arrivo' Twiggy, l'adolescente divenuta modella famosissima , perchè fu la prima a sfilare per una stilista sconosciuta, che poi divenne famosa in tutto il mondo:
Mary Quant, l'inventricedella minigonna...
Adoravo la minigonna , ne avevo di tutti i tipi, fu per noi ragazze abituate alla gonna a ruota od al ginocchio, un importante messaggio di libertà !
Gli anni 60 ci hanno diversificato in tutto dai nostri  genitori, dalla loro severità, dal loro modo di vestirsi eleganti , in giacca cravatta , abiti fatti su misura...cappelli e guanti.
Noi abbiamo conosciuto la libertà di pensiero, di vita, di moda, segnata prima di tutto dai Jeans in tutte le fogge, stretti , larghi a zampa e dal pret- a - porter!
Nessuno andava  piu' dalla sarta, finalmente era arrivato il momento di entrare in un negozio e decidere cosa ti piaceva , indossarlo e via...
La libertà acquisita l'abbiamo poi data anche ai nostri figli....non so se sia  stato un bene , so solo che non vorrei mai essere nata in nessun altro periodo , che non fossero :
I favolosi anni 60 !!
E voi ...????
Dite la vostra che ho detto la mia 

Buona domenica dalla vostra nonna Pat
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...