venerdì 30 ottobre 2015

MIX DI VERDURE AL FORNO

Questa non si può chiamare ricetta solo un suggerimento per mangiare e far mangiarte le verdure anche ai bambini, magari facendo delle ottime bruschette !!




MIX DI VERDURE AL FORNO




Ingredienti:
Verdure a piacere,
patate,carote,cipolle,finocchi, rapa,pomodori
tutto cio che vi piace ....
olio sale pepe





Tagliare a fette o a pezzetti , tutte le verdure che avete o che vi piacciono, mescolatele fra loro.


Porre il tutto in una pirofila con olio, salare pepare se volete,o usate erbe che gradite ...tipo timo rosmarino
erbe di provenza. Aggiungere ancora un filo di olio, poi mettere in forno a 200 gradi per 15/20 minuti .
Servire da sole, come contorno o su fette di pane , meglio se arrostite !
Buon appetito dalla vostra nonna Pat

giovedì 29 ottobre 2015

BACCALA' IN FORNO CON PATATE

Il baccalà si può cucinare in mille modi, noi in toscana lo facciamo spesso fritto e poi rimesso nel pomodoro alla livornese, ma oggi lo faccio più leggero e molto veloce !!



BACCALA'IN FORNO CON PATATE







Ingredienti:
Baccalà già ammollato
5 patate
prezzemolo
aglio
pangrattato
olio, sale , pepe



In una pirofila da forno mettere un filo di olio, poi le patate sbucciate e tagliate tonde a fette .
Porvi sopra pezzetti di baccalà senza pelle, pochissimo sale e pepe.



 Ancora uno strato di patate, un filo di olio e spolverare su tutta la superficie con aglio e prezzemolo tritato, mescolati al pangrattato . Porre in forno a 200 gradi per 15 minuti .




E' ottimo , facile e veloce...
che ve lo dico a fare , è una ricetta di nonna Pat ,perciò ...velocissima!!

domenica 25 ottobre 2015

LA NOSTRA CASA, RISPECCHIA IL NOSTRO CARATTERE?

Sono stata all'inaugurazione di un nuovo negozio di "Cose di casa"...un bellissimo negozio con oggetti da far innamorare, in settimana farò delle foto e ve lo presenterò.
Tornandome a casa riflettevo quanto la casa ci rappresenta, quanto si può capire di una persona visitando la sua casa.
Per me la propria casa è veramente lo specchio di noi stessi, se l'abbiamo arredata e trasformata secondo le nostre esigenze ed i nostri gusti la casa parla il nostro linguaggio.
In ogni angolo anche il più nascosto, quello che non vogliamo far vedere...ci siamo noi..anche il nostro ordine e disordine parla di noi!
Da come l'arrediamo, come la viviamo, si potrà scoprire la nostra vera natura.
Quando ero giovane andava di moda far arredare le case agli architetti, si veniva da tempi di sacrifici e chi aveva fatto fortuna e non aveva un gusto personale, dava la casa in mano all'architetto che ti sistemava tutto a pennello.
Noi non abbiamo seguito questa moda, ma conoscevo persone che era come se vivessero in casa dell'architetto, tanto erano stonati nei confronti delle loro case.
Avevo una conoscente che quando andammo a visitare la sua casa nuova arredata dal Top degli architetti di Prato, ci fece vedere che anche le perle che uscivano da uno scrigno..gliel'aveva sistemate l'architetto, si poteva anche rasentare l'assurdo, pur di avere case alla moda anche se chi vi abitava aveva un carattere totalmente diverso dalla propria casa.Noi abbiamo letto sempre tantissimo e la libreria era la parte indispensabile di casa nostra, ma conoscevo una persona che dentro la libreria, aveva fatto mettere libri finti ah ah perché non leggevano neppure il giornale, ma avere la libreria a quei tempi era un segno di cultura.
Oggi tutti sono molto preparati, consultano architetti, ma sanno dare la propria impronta alla casa dove vivono.
Io vivo nella stessa casa da 43 anni, l'abbiamo trasformata nel tempo, anche abbattendo muri per fare da 2 stanze un salotto grande, ma pur essendo passati tanti anni da quando è stata restaurata, ha sempre quella piacevole aria accogliente che piaceva tanto ai nostri amici, ed agli amici dei nostri figli quando facevamo cene!
Non è mai stata una casa alla moda, ma e una casa calda con una bella cucina grande che ho voluta io , mi piace mentre cucino avere tutti intorno!
Adesso è troppo grande, i figli se ne sono andati da tanti anni, le loro camere parlano ancora di loro (io non butto via nulla..il mio difetto), ma quando a Natale tornano tutti , è bello rivederla viva, sembra che anche i mobili , le cornici piene di foto di tutti loro, i divani che si acquattano e sgalciscono mentre nipoti e nipotine ci si accomodano o sdraiano...tutto sembra prendere vita.
A volte la sera, quando mio marito già dorme , mi piace guardare la mia casa nel silenzio, le cose accumulate negli anni, anche un po'polverose perché sono tante e mi chiedo se avrei voluto una casa diversa!
Sicuramente no, mi piace avere tante cose dei miei genitori , dei miei suoceri o riportate da viaggi, forse è un po'confusionaria, ma anch'io lo sono.Forse è non troppo in ordine...ma anch'io non amo il tutto perfetto, mi piace la pulizia, ma non mi piace che la mia casa sembri un ospedale...voglio che chi viene dica ...che bello mi sento a casa!
Era questo che volevo che una casa ti facesse sentire comodamente a casa!.




Questa deliziosa casa , è in Camargue, la sua proprietaria è una signora anziana che è felicissima che tutti passino di lì e fotografino la sua casetta. ! 

Ogni casa ha l'impronta di chi ci abita, a me piace tantissimo quando ci sono finestre aperte, sbirciare nella casa e nella vita di altri lo so non è educato, ma le case sono sempre una fonte di ispirazione , per riflettere su come siamo diversi nei gusti e nel modo di vita o prendere anche spunti.
Aprimi le porte della tua casa e ti dirò chi sei!
Arrivata a questo punto a volte vorremmo una casa piccola, con poche cose e stanze da pulire, poi mi guardo intorno, vedo intorno a me tutta una vita con figli, amici, ricordi e soprattutto , vedo Lei la mia casa, che rispecchia me e mio marito in ogni suo pezzettino, bello o brutto che sia, che ha ancora i segni lasciati dai figli tipo una finestra piena di adesivi che Erika attaccava , o quelli che attaccava suo fratello , tifoso di calcio e formula uno.Sono sempre li , io pulisco , ci passo intorno e se qualcuno si stacca lo riappicico di corsa.C'e'ancora una porta un po'sciupata dagli unghielli della Oli, la nostra dalmata, ma io non voglio toglierli..mi sembrano tatuaggi per ricordarmi lei !
Siamo invecchiati insieme alla nostra casa ed insieme rimarremo!
(Volevo scrivere finché morte non ci separi,ma non vorrei sembrare troppo ripetitiva ah ah )
Adesso aspetto di essere invitata nelle vostre case attraverso i vostri racconti!
Buona domenica dalla vostra nonna Pat❤

sabato 24 ottobre 2015

SABATO AL MERCATO DI PRATO

Alcuni sabati fa a Prato, cè stato il mercato europeo, un insieme di banchi, pieni di prodotti provenienti da tutta Europa.
Contemporaneamente altre piazze sono state allestite con banchi di cose "Vintage", ovunque passavi trovavi mercatini, compreso quello dei fiori.











 Nei mercatini  in genere gironzolo, compro se proprio sono attirata da qualcosa di particolare, ma l'unico banco dove sono sicura di trovare ciò che cerco è il banco della "Provenza", lì troverò sicuramente  
 le mie famose "Erbe provenzali" ingrediente segreto della mia cucina e la Curcuma, che io amo tantissimo !








Mi piacciono tanto anche gli spazi dedicati ai fiori




od alla bigiotteria vecchia...a volte si trovano belle cose , con prezzi adeguati, spesso però troppo care !!




Mi  piacciono tantissimo i minerali ed i fossili. questi mi sono sembrati molto belli !!





Ok abbiamo fatto una passeggiata tra i mercatini esposti nelle piazze di Prato.
La giornata era splendida,quasi estiva, la  vostra compagnia come sempre ottima....vi ringrazio!

Un bacio dalla vostra nonna Pat

venerdì 23 ottobre 2015

PALOMBO AL LIMONE E GINGER

Semplicemente , Palombo!
Per mangiare leggero, sano, veloce, ma delicato e buonissimo, il palombo va benissimo!



PALOMBO AL LIMONE E GINGER


Ingredienti:
Palombo a fettine qb
mezzo limone
olio sale pepe
ginger (se non lo avete, vi assicuro , che il palombo è buono anche con limone e basta)




In una padella , mettere olio ed appena caldo porre le fettine di palombo, far insaporire velocemente, poi girare e spruzzare con limone e salare .
Servire con prezzemolo e grattugiatina di ginger .
In inverno limone e ginger , non dovrebbero mancare sulla nostra tavola.



Ps.nelle mie ricette trovate sempre scritto, sale e pepe, però preciso che io non uso quasi mai pepe, solo alla fine chi lo gradisce.
Nella cottura di tutti i miei piatti, sempre e sol "Erbe di Provenza" che mescolo con sale fine.
Per me uniche di sapore e salutari in quanto mescolandole con il sale, si usa meno sale e si da al piatto un aroma particolare , anche se si tratta di ...un piatto semplice)

Buon appetito dalla vostra nonna Pat !

mercoledì 21 ottobre 2015

PENNE CON ZUCCA E GINGER

Tempo di zucca che io metterei in ogni ricetta !!
Il ginger è entrato a tutto campo nella nostra dieta, allora perchè non unire questi 2 ottimi ingredienti ??
Come al solito la ricetta è semplicissima e come tutte le cose semplici, molto buona.

MEZZE PENNE CON ZUCCA E GINGER






Ingredienti :
1 pacco di mezze penne io ho usato la pasta RUMMO
Zucca
Ginger
Prezzemolo, aglio
Parmigiano
Olio sale pepe


domenica 18 ottobre 2015

MOLTO SPESSO L'APPARENZA INGANNA!

Secondo voi l'apparenza inganna?
Questo post nasce da varie riflessioni fatte stando al pubblico da tanti anni.
 Pensandoci bene ,  credo che più che essere l'apparenza ad ingannare , siamo noi che diamo giudizi troppo affrettati senza valutare bene le situazioni!
Ci illudiamo  di avere un intuito allenato e si pensa che la prima impressione sia quella che conta, o costruiamo intorno a tante persone dei castelli in aria ai quali crediamo ed è difficile dopo ricredersi....anzi ci restiamo proprio male se scopriamo che non è come avevamo giudicato.
In genere , sono di natura diffidente ed anche prudente, ma pur avendo queste caratteristiche ho preso anch'io i miei "granchi"dando fiducia a persone sbagliate o mettendo su un piedistallo persone che non valevano molto.




Mi è capitato poche volte fortunatamente, molto meno di chi si lamenta continuamente di aver subito delusioni da amiche o parenti.
La sincerità è veramente rara , molti amano far credere di essere diversi da come sono realmente e naturalmente dopo un po',apparendo nella vera veste, creano delusioni in chi ha creduto in loro
Nell'amicizie mi è capitato una volta sola di essere delusa, perché non sono per buttarmi a capofitto nelle storie....se una persona mi piace a pelle è difficile che ne rimanga delusa, se ci arrivo piano a capirla anche in questo caso, credo di non potermi sbagliare .
Il problema è quando arrivano quelli bravissimi che lo fanno di mestiere di usare l'apparenza per ingannare che resti fregato.
Facendo questo lavoro capita spesso di trovarsi  davanti a persone che non sono come appaiono e con l'esperienze fatte, si riesce anche a schivare molte fregature....ma alcuni anni fa , è capitato anche a me di essere fregata dall'apparenza.
In quel periodo a Prato c'erano delle ristrutturazioni al Duomo ed un sabato mattina arrivò un signore distinto vestito benissimo, per vedere delle cose da comprare ai propri figli.Disse di essere un architetto romano incaricato dal Comune a questo restauro.
Disse che la moglie ed i figli questo fine settimana erano venuti a trovarlo alloggiavano in città e voleva vestire da noi i figli.Mentre parlavamo arrivò la moglie piena di pacchi dei migliori negozi di Prato, bella , con 2 bambini educatissimi.
Mentre lei scegliava e comprava lui si intratteneva a parlare amichevolmente con mio marito, del Duomo e compagnia bella.Al momento di pagare tirò fuori carta Platino...e carta di identità. Noi controllammo fugacemente, e lui disse:"Controlli pure, sa oggi ci sono tanti malfidati, l'apparenza a volte inganna!"Ci dette la mano, salutammo moglie e figli..regalino ai bimbi, complimenti alla signora e tutti felici e contenti per la bella vendita fatta...
Nessun sospetto che quella bella famiglia fosse una banda di ladri....ne avemmo conferma , quando la settimana dopo ci trovammo con tutti gli altri commercianti a fare denuncia alla polizia...ah ah ...Bravissimi tanto di cappello...commercianti furbi e navigati, ingannati dall'apparente famiglia perfetta!
Aspettoi vostri racconti!
Buona domenica dalla vostra nonna Pat❤

venerdì 16 ottobre 2015

BISCOTTI DI PASTA FROLLA E PASTA DI ZUCCHERO

Quando vado al supermercato sono sempre di corsissima, ed ho preso per sbaglio la pasta frolla "Sottile".
Ma sono contenta di aver sbagliato volevo fare velocemente una prova di biscotti con lo stecchino..
ed essendo così sottile la pasta li ho fatti ripieni di marmellata !!



BISCOTTI DI PASTA FROLLA E PASTA DI ZUCCHERO 








Un idea carina anche per regalare , durante qualche festa ...io li ho fatti con il rosa sembrano un pò da battesimo , ma la pasta di zucchero c'è e si può fare di tutti i colori !






Ingredienti : 
Una confezione di pasta frolla "SOTTILE
Marmellata a piacere , io ai frutti di bosco
Pasta di zucchero bianca , rosa o come desiderate




Fare dei tondi di pasta frolla usando un bicchiere o una formina,2 tondi per ogni biscotto.





Mettere pochissima marmellata al centro.



Porre uno stecchino al centro e chiudere con l'altro tondo di pasta pressando leggermente per fare aderire i due tondi di pasta frolla.



Mettere la teglia da forno dove avrete messo della carta forno, in forno caldo a temperatura 180 gradi x 5/6 minuti.Devono rimanere morbidi, altrimenti con la pasta di zucchero sopra , diventano pesanti.



Appena saranno freddi, dare sfogo alla fantasia, usando la pasta di zucchero del colore che volete....diventa divertente da fare con i bambini...ma fatene il doppio...metà li mangeranno mentre vi aiutano!
Buon divertimento, dalla vostra nonna Pat❤

mercoledì 14 ottobre 2015

TORTA PAN DI STELLE

I compleanni delle nipotine e dei miei familiari,sono per me giorni speciali e cerco di fare torte facili, ma che penso possano piacere al festeggiato di turno !!
Maria ama i pan di stelle ed ho navigato su internet ,anche con l'aiuto di Nicoletta che l'aveva postata,alla ricerca di una torta che facesse al caso suo.
Ho scelto questa che ho rivisitato un pò, per gusti personali e che è venuta benissimo....facilissima ,velocissima e buonissima....vi consiglio di farla appena ne avrete voglia!





TORTA PAN DI STELLE





Ingredienti:
500 g. di pan di stelle
500 g . di panna montata zuccherata o 500 g panna da montare con 150 g. zucchero
qualche cucchiaio di Nutella
cioccolato fondente a pezzettini
latte
pasta di zucchero  bianca
teglia a cerniera di 24 cm




Preparate la teglia a cerniera, bagnarla leggermente con il latte, poi fare uno strato di biscotti bagnati velocemente nel latte,non devono essere troppo inzuppati, solo bagnati.
Dopo il primo strato di biscotti mettere uno strato di panna e diverse cucchiaiate di Nutella .


Fate ancora uno strato di biscotti, ancora uno strato di panna con pezzettini piccoli di cioccolato fondente ( non l'ho fotografato, ma vi assicuro che è una gioia mentre si mangia la torta , trovare questi pezzettini di cioccolato ). Mettere la torta in frigo per almeno 2 ore , io lasciata 3 ore.












Poi togliere dal frigo spolverizzarla tutta di cacao amaro  e dopo averla appoggiata sul vassoio di portata, togliere anche la cerniera.


Avevo una paura mentre la toglievo, ma tutto ok  perfetta!!


Decoratela ora tutta intorno con i biscotti ,che rimaranno tranquillamente attaccati.


Con la pasta di zucchero preparare tante stelle bianche , con le formine per dolci...io ho esagerato ah ah ...avevo il taglia stelle da pasta di zucchero addirittura con il buco per la candelina,ma se non serve per il compleanno va bene qualsiasi formina a stella che avrete !!


Quando la servite,vi faranno l'applauso....quando la mangeranno , faranno il bis !!
Al momento di soffiare le candeline,il cacao volerà sulla vostra tovaglia candida....ma a voi non importerà niente , sarete solo contente di aver fatto divertire la  festeggiata !!




Vi saluto golosone, un bacio dalla vostra nonna Pat
 

martedì 13 ottobre 2015

CREMA DI CAROTE E PATATE CON FORMAGGINO

Questa non è una ricetta è "una coccola" , per queste sere umide, piovigginose che a me mettono tristezza...mi rallegro con questa crema che sembra da bambini !






CREMA DI CAROTE E PATATE CON FORMAGGINO





Ingredienti:
x 4 persone
5 carote
4 patate medie
brodo vegetale
formaggini almeno 1 x persona, ma ingenere ne mettiamo 2
parmigiano
sale,pepe
si può mettere alla fine olio o burro...io uso olio



Non c'è bisogno di spiegare questa "Coccola", non è una ricetta ripeto,tutti la sanno fare, ma e volete farla semplicemente come me ,seguitemi.
Se avete del brodo vegetale , mettetelo a scaldare e quando è caldo metteteci a bollire le carote e le patate tagliate a pezzi grossi.
Appena saranno cotte bene. togliere dal brodo e mettere nel mixer con solo un pò di brodo, frullare ed appena sarà diventata una crema, aggiungere ancora brodo per raggiungere la consistenza che vi piace della crema !
Porre nelle scodelle accompagnando con formaggino, pepe,filo di olio o noce di burro a vostro piacere e parmigiano ...se siete golosi e il formaggino non vi basta ah ah

Buona "Coccolina" dalla vostra nonna Pat

TORTA SALATA VELOCE

Capita a tutte di essere in ritardo, ma non volere fare la solita banale pasta o braciolina ...
Io in questi casi rimedio facendo una torta salata veloce!

 Quella di oggi è facilissima e velocissima!!




TORTA SALATA VELOCE



Ingredienti:
1 confezione pasta sfoglia
2 zucchini
Molti pomodorini pachino piccoli
1 mozzarella
sale pepe o erbe di Provenza o origano





Accendere il forno a 180 gradi
Srotolare la pasta sfoglia sulla propria carta disporre sulla teglia del forno.
Lavare ed asciugare le zucchine , grattugiare direttamente sulla sfoglia.
Salare leggermente, porle pezzetti di mozzarella soprale zucchine e tutti i pomodorini tagliati a metà.
Spolverare il tutto con origano, ancora una leggera passatina di sale e via in forno x 15 minuti a 180/200 giudicate voi a volte da forno a forno c'è differenza e questa torta deve andare in forno ben caldo , perché deve cuocere bene la sfoglia sotto le zucchine!

Presto e bene non stanno insieme, ma questa volta ...sfatiamo il proverbio
Buon appetito dalla vostra nonna Pat❤

domenica 11 ottobre 2015

Lavastoviglie rotta..e ti accorgi che può essere un bene!

È stato il compleanno di Maria ed abbiamo fatto una cena in otto a casa nostra, dai nonni.
Mia figlia era preoccupata perché non ho più la lavastoviglie,da quando si è rotta non l'ho ancora ricomprata.
Dopo che tutti se ne sono andati frettolosamente, perché la mattina dopo c'era scuola , io tranquillamente mi sono messa a mettere a posto ed a rigovernare.
Via via che sciacquavo bicchieri e piatti, mi rilassavo a pensare a come erano diverse le domeniche o le feste a casa mia o delle nonne , quando ero piccola e  come sono quelle di adesso quando tutta la famiglia è riunita.
Chi si alza e va sul divano, chi si mette a spippolare con il telefonino, chi prende il tablet, chi guarda la televisione.
Mentre il sapone scivolava su i miei bei piatti Villeroy & Bosch, io li accarezzavo ad uno ad uno, ricordando i pranzi di quando ero bambina.




Ho rivisto come era bello trovarsi tutte noi donne e bambine in cucina, chi lavava, chi asciugava, chi prendeva l'asciughino delicato per i bicchieri, chi intanto preparava il caffè. ..e si chiacchierava, si raccontava, si rideva e senza accorgersene, la cucina riprendeva il suo ordine.
Si faceva tipo una catena di montaggio inconsapevole, perché le chiacchiere e le risate, facevano perdere cognizione del tempo,  poi tutte insieme si raggiungevano gli uomini in salotto e la conversazione continuava.
Quando mi sono sposata e sono andata a stare con mia suocera,un pò mi innervosiva rimanere con lei ad asciugare i piatti in cucina con cognate e nipotine, mentre gli uomini andavano a prendere un grappino o l'ammazzacaffè !!
Forse scocciava un pò anche a mia suocera, perchè per fare veloci tra me e lei abbiamo distrutto diversi serviti di piatti e di bicchieri  , pero ci ridevamo su ...lei perchè era una donna semplice ed allegra , io perchè mi preoccupavo poco , in quanto i piatti e bicchieri erano suoi ah ah
Purtroppo anche quando sono andata ad abitare da sola , ho continuato a rompere stoviglie, che però erano dei serviti belli di mia madre e come tutti i giovani, non davo ancora il valore alle cose belle.
 Li usavo tranquilamente per tutti i giorni come se giocassi alle signore  , ritrovandomi oggi purtroppo con vari serviti dimezzati di Ginori, o tazzine con i profili di oro zecchino senza manico o teiere senza coperchio
 Che scempio ho fatto in gioventù, oggi tutti questi bellissimi serviti mutilati, sono a giro per la mia casa come soprammobili o trasformati in paralumi a ricordarmi giornalmente i danni fatti, e poi per necessità , trasformati con creatività !
Se ci fosse stata la lavastoviglie a quei tempi, avrei un patrimonio in casa, o forse sarebbero stati ugualmente sciupati dai lavaggi di una macchina che anni fa non avrebbe avuto la delicatezza di lavare, questi oggetti fatti solo per essere apprezzati, amati e maneggiati con cura.
Oggi i miei serviti , li voglio coccolare, accarezzare, massaggiare con delicatezza, asciugare come fossero dei bambini piccoli dopo il bagnetto!
Sono una nonna romanticona lo so, sogno di lasciarli intatti a chi vorrà prendersene cura...perciò per i pranzi futuri, non voglio più la lavastoviglie !
Mi sembra gia'di sentire dire:"Come non hai ricomprato la lavastoviglie? E per il pranzo di Natale come si fa? "ed io rispondero'"State con me in cucina ad aiutarmi e farmi compagnia!"
Spero che dopo che i miei familiari avranno letto questo post...non decidano di passare il Natale da qualche altra parte...anziche' come amo io , "A Casa Dei Nonni ",tutte insieme appassionatamente in cucina , come si faceva tanto tempo fa !!!
Buona domenica dalla vostra nonna Pat

venerdì 9 ottobre 2015

SALMONE AL VAPORE CON AVOCADO ED INSALATINA

Vogliamo fare una ricetta molto sana, ma ottima da mangiare e bella da vedere??
Oggi cuciniamo il salmone, anzi lo cucina "la vaporiera", noi dobbiamo solo decorarlo e mangiarlo....più facile di così!



    SALMONE AL VAPORE CON AVOCADO ED INSALATINA



Ingredienti:
Salmone fresco a tranci qb
avocado
insalata gentile o quella che preferite
poca maionese
qualche cappero
sale, pepe (per me sempe erbe di provenza e sale...ormai che ve lo ripeto a fare)
Olio, limone




Massaggiare i tranci di salmone con sale e pepe, poi porlo nella vaporiera.
Mettere il Timer a 10/15 minuti...fa tutto da solo
Intanto in un vassoio preparale il letto di insalata condita a vostro gusto, porvi sopra il salmone e cicondarlo di fettine di avocado.



Passare un filo di olio evo ed una spruzzatina di limone su salmone ed avocado, poi decorare con maionese e capperi...tutto qui
Pronto in tavola...buono e sano!
Buon appetito dalla vostra nonna Pat❤

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...