domenica 20 novembre 2016

CHI CONOSCE L'ANSIA??

Secondo me sono poche le persone che non conoscono l'ansia, ma sono ancora meno quelli che la conoscono, ma ammettono di conviverci.
Io so bene cos'è, anche se all'apparenza non sembra.
Chi non mi conosce, pensa che sia la persona, più serena e forte, che ci possa essere




Sicuramente nel corso degli anni ho imparato a dominarla,ho imparato ad affrontare ansie con positività, o ad evitare cose ed anche persone che me la possono scatenare.
 Lo stare al pubblico aiuta tantissimo, perché raffrontarsi ogni giorno con persone e decisioni da prendere, rendono più sicuri di sè.
Non so se dipende dal carattere, dallo stile di vita od è ereditaria però penso che l'ansia, sia uno stato più frequente nella donna,che deve far fronte a tanti equilibri nella vita familiare e sul lavoro.
Oppure si scatena in periodi della vita in un modo insospettabile e dopo liberarsene non è sempre facile.
C'è chi sta in ansia anche per piccole cose o chi ha attacchi di ansia in determinate situazioni....

A me è capitato non sapere cosa fosse fino all'età di 33 anni, quando un giorno mentre stavo guidando, mi sono dovuta fermare perché il cuore se ne andava all'impazzata, togliendomi il respiro.
Dopo vari accertamenti, è venuto fuori che senza che io me ne fossi mai accorta, il mio cervello stava elaborando delle paure inconsce dovute al fatto che in quel momento io avevo la stessa età in cui era morta mia madre e mia figlia la stessa età in cui rimasi orfana.
Gira e rigira le cose ritornano tutte, anche se noi non ne siamo consapevoli.
In questi casi uno psicologo potrebbe aiutare moltissimo, ma io mi sono sempre rifiutata di prendere in esame questa ipotesi, mentre conosco persone che hanno superato le proprie ansie con questo metodo.
Stare in ansia per molti è uno stato perenne.
Ansia prima di un viaggio, ansia per la famiglia, per gli spostamenti dei figli, ansia per affrontare novità o per la paura di perdere la routine che si ha....
Ansia...stato d'animo comune e di cui molti si vergognano ad ammettere questo disagio.
Ci sono le ansie per prendere un aereo un treno una nave, quelle di aver paura di passare sotto le gallerie.....
Che problema c'è ad ammetterlo?
Anzi parlandone ci si accorge che il pubblico degli ansiosi è un esercito.
Ho sempre cercato di combatterla questa benedetta ansia, che a volte ti prende alla gola, allo stomaco o in altre parti del corpo...
A me aiuta tantissimo scrivere, appena scrivo, mi passa tutto e nel tempo che ho in mano una penna od una tastiera sento che sia di giorno che di notte  tutto si placa, qualsiasi cosa scrivo che sia una ricetta o le mie esperienze...la mente si rilassa e tutto rientra in uno stato di tranquillità.
Adesso sono molto più calma ed equilibrata di quando ero giovane, ma ho imparato da quei periodi difficili che se si prende un foglio ed una penna e si comincia a fare una lista di cose che fanno paura e cose che ti danno gioia.....ci si accorge che gli spauracchi, si possono sconfiggere con la nostra parte positiva .
C'è sempre una parte positiva in ciascuno di noi anche in chi crede di essere pessimista al massimo, quella parte positiva io ho imparato a coccolarla, ad esaltarla a volerle bene, perché è grazie a lei che si possono superare le piccole ansie giornaliere, ma che sarà il pilastro delle ansie più importanti che nella vita si dovranno affrontare.

 Bisogna cercare di fare cose che ci piacciono non perdersi in pensieri che ci fanno solo star male.....
A quest'eta'poi cerco di proteggermi da tante cose che mi  creano ansia un film drammatico, una trasmissione triste insomma alla televisione , solo cucina e viaggi...pochi telegiornali ...nella vita di tutti i giorni, solo persone con cui sto bene....sarò egoista la mia ansia mi ha insegnato a far così ed alla fine la devo proprio ringraziare!

Chi è ansioso si faccia avanti !!
Buona domenica dalla vostra nonna Pat❤

20 commenti:

  1. Buona domenica cara Pat! Questa volta ti scrivo subito. Anche io soffro molto di ansia che con il passare degli anni sempre aumenta. Io e mio marito abbiamo una certa età. Lui per fortuna è calmo ma io proprio non ce la faccio ad essere serena. Siamo soli noi due e senza figli e spero di averlo ancora per tanti anni accanto a te. Questo è il vero motivo della mia ansia anche se da giovane non ero neanche tanto serena ma affrontavo le cose in altra maniera. Non parliamo poi quando andiamo in viaggio. Ho sempre paura che il treno faccia ritardo, che l'aereo non parte ecc. Per la fine dell'anno andiamo da mio fratello in Olanda e già incomincio a preoccuparmi della partenza ed avere paura che ci sia neve. Ahahaha ma si può vivere così. Pazienza me ne devo fare una ragione. Mi sono sfogata di buonora con te e già sto meglio. Un abbraccio amica mia. Che peccato non abitare vicino a Prato. Chissà quante belle chiacchierate avremmo fatte. Tua Marcellina ansiosa! <3

    RispondiElimina
  2. Buongiorno carissima Marcella, è bello che tu sia come me e dichiari le tue ansie, molti non ne hanno il coraggio, pensa che sul mio blog oggi sono passate già 300 persone, come ho visto dal mio analitics....e solo tu hai commentato ah ah ....noi ansiose sincere!
    Non illuderti, se avessi figli staresti in ansia anche per loro....tutti abbiamo le tue solite ansie...salvo poche eccezioni! Teniamocele strette, sono un modo di sentirsi vive anche le ansie ah ah
    Bacioni grandi e buona domenica,
    graxie del commento
    tua Pat❤

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. PRESENTE
    speriamo che questa volta rimanga il commento
    Avevo scritto un pensiero lungo e articolato...forse il PC ha avuto un attacco di ansia pure lui.
    Comunque una di quelle 300 sono io ero già passata e ritornando non ho visto la mia risposta
    Ci riprovo
    Ansia ,attacchi di panico e momenti di non sentire di essere viva. ...sentire il cuore talmente pesante
    Fin da giovanissima e via via sempre più gravi questi momenti...mi isolavo, mi escludevo ma poi un giorno. ..esattamente a fine giugno di quest'anno il mio corpo non ha retto più...sapevo solo piangere...e qui è scattato tutto. ..con un po' di riposo e una cura giusta...non sono guarita ma ho aperto gli occhi...si è come se mi rendessi conto che avevo un problema
    La causa non mi è ancora chiara, ma la consapevolezza di come vivevo mi porta a cercare di cambiare, di reagire e cercare un equilibrio, nel gestire i miei sentimenti, le mie emozioni e i superare anche quelle piccole paure che per noi sembrano grandi. ...un equilibrio...
    Ho fatto passo dopo passo grandi progressi, ma la strada è lunga ,lo capisco quando crollo di nuovo anche se momentaneamente e cerco di valutare tutto...non mi do pervinta...e se sarà necessario anche qualche seduta per capire perché, lo farò
    Perché voglio trovare il mio io...
    Buona serata cara nonna Pat ❤
    E se altri non hanno dichiarato, ma di sicuro hanno riflettuto grazie al tuo post di oggi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima Katia, il tuo percorso ti darà sicuramente i risultati che speri, perché ormai sai capirti, sai i tuoi limiti, ma anche la tua forza!
      Non è vero che non ti lascia più dopo che si affaccia, ci prova ogni tanto a farsi viva, l'importante è non farsi trovare impreparati ...un po'come si fa con le persone antipatiche che ogni tanto si rincontrano....basta attraversare la strada o far finta di telefonare ah ah ....piano piano ti mollano!
      Dai che sei forte , ti mando un abbraccio ed un bacione della buonanotte
      ❤❤

      Elimina
    2. Sei fantastica proprio come una nonna, ma sei la mia nonna.
      Ti voglio bene cara nonna Pat ❤
      e contraccambio con un abbraccio grandissimo

      Elimina
    3. Sei fantastica proprio come una nonna, ma sei la mia nonna.
      Ti voglio bene cara nonna Pat ❤
      e contraccambio con un abbraccio grandissimo

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Io sono diventata ansiosa.. invecchiando! Quando i figli erano giovani non avevo ansie di alcun tipo, anzi, sfioravo quasi l'incoscienza!!!ora invece mi accorgo che a volte faccio proprio fatica a dominarla, questa benedetta ansia, regalo dell'età!
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Emanuela , a volte arriva da giovani a volte in vecchiaia ...a volte tutta la vita, ma basta che sia un ansia che possiamo controllare !
      Ogni mamma è in ansia per i propri figli, non sei sola!
      Bacioni, Pat❤

      Elimina
  7. Mi chiamo Marcella Cristodaro e ho conosciuto l ansia verso i 30 anni.Dopo varie sedute di psicologia e farmaci ansiolitici che mi hanno aiutata ma non risolto il problema, oggi che ho 52 anni ho scoperto che la mia ansia non viene mai a trovarmi se faccio le cose che mi piacciono specialmente quando vado al mare a fare lunghe passeggiate che io adoro .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Marcella, grazie del tuo commento!
      Penso anch'io che se si hanno periodi piacevoli l'ansia si allontana, ma per me conta soprattutto la positività, unico modo per tenerla a bada anche nella vita confusionaria di tutyi i giorni....perché purtoppo sono pochi i giorni che posso fare lunghe passeggiate al mare, come vorrei!
      Grazie, spero di ritrovarti qui,
      un bacione, da nonha Pat❤

      Elimina
  8. Bellissimo il tuo racconto di oggi!Anche io so bene cosa è l'ansia e quando i miei quattro erano piccini ne ho sofferto tanto...Forse perchè ero troppo in affanno per loro o forse per il troppo lavoro...Poi ho imparato,come te a gestirla e adesso è solo un ricordo.
    Sono anche andata da una bravissima psicologa che mi ha tanto aiutata...tra le strategie vi era anche la lista delle cose piacevoli e di quelle da evitare...
    Mia cara Pat,pure psicologa!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Lorenza, ti capisco quando si hanno figli piccoli , poi si impara a dominarla crescendo, ma se poi si decide di andare da una psicologa è sicuramente meglio!
      Poi con il tempo si diventa psicologi anche noi ah ah
      Un bacione cara Lorenza❤

      Elimina
  9. l'ansia è nata con me purtroppo ma la cosa che più mi limita è il fatto che non posso attaversare nè una piazza nè una strada da sola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Anonimo, mi dispiace, quando l'ansia è così sono periodi molto difficili, ma sicuramente poi rimarrà un brutto ricordo , te lo auguro di ❤

      Elimina
  10. Anche io la conosco e se riesco a stare a galla è perché sono positiva!La cosa brutta dell'ansia è quando prende sul fisico e siccome non è come non si vede chi ti sta vicino non riesce a capire e più non ti capiscono e più l'ansia aumenta!Per fortuna ci ritroviamo qui su fb e ascoltandoci ci aiutiamo!Bacioni,Rosetta

    RispondiElimina
  11. Ciao cara Rosetta, fb è un luogo che se incontri amiche allegre e positive , possono fare molto per aiutare chi è ansioso.Purtroppo spesso capita che molte donne appena i figli crescono e non hanno più molte cose di cui occuparsi, si sentono invadere da questo problema! C'è chi la prova con i figli piccoli....in pratica l'ansia è una compagnia indesiderata, ma che ogni tanto arriva ah ah
    Un bacione cara Rosetta❤

    RispondiElimina
  12. Io quando sono sola non soffro mai d'ansia,ma quando c'è qualcuno o qualcosa che mi mette pressione sia volontariamente che involontariamente in me scatta qualcosa di incontrollabile che mi scatena ansia.Sto lavorando su me stessa per evitare le influenze negative di queste persone e cercare di agire sempre come se non ci fossero.valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina, scusami tanto, non so perché mi era sfuggito il tuo messaggio del 30 novembre!
      Fai bene a cercare di lavorare su te stexsa per tenere a bada questa sensazione, è facile che gli altri ti mettano questo stato di ansia, ci sono tante persone negative che e sempre meglio evitare!
      Cari auguri di Buone Feste , se non ci vediamo sul blog,
      un bacione da nonna Pat❤

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...