mercoledì 15 luglio 2020

SEMIFREDDO AL TIRAMISU

Per il compleanno di mia figlia volevo fare un dolce un po'diverso ed estivo
Ho trovato sul blog di Giallo Zafferano questo meraviglioso semmfreddo che, anche se non è una mia ricetta o di famiglia come faccio al solito...lo diventerà...perché l'adottiamo !

                                               
SEMIFREDDO AL TIRAMISU

250gr savoiardi
250gr mascarpone
150ml panna da montare
2 uova intere freschissime
2 cucchiai zucchero semolato
caffè 6 tazzine +Whisky , se invece ci sono bimbi sostituire con vin santo ed il caffè con il decaffeinato


Preparare il caffè, zuccherarlo e lasciarlo intiepidire, aggiungere un po' di vin santo o whisky.
Intanto separare tuorli da albumi, montare gli albumi a neve ferma ed i tuorli a parte con lo zucchero ottenendo una bella crema spumosa, aggiungere a questa crema le cucchiaiate di mascarpone sempre continuando a mescolare con le fruste.
A parte montare la panna ed incorporare alla crema al mascarpone, aggiungendo gli albumi con un cucchiaio di legno fino ad ottenere una crema omogenea.
Prendere uno stampo da plumcake, iniziare a rivestirlo con i savoiardi inzuppati nel caffè.
Fare prima il piano poi rivestire anche lateralmente.
Appena pronto, versare nello stampo la crema di mascarpone e panna, ricoprire con altri savoiardi....chiudere con una pellicola e mettere in freezer per almeno 2 ore.
Molto buono anche fatto il giorno prima...togliere dal freezer 30 minuti prima di essere consumato.
Capovolgere in un vassoio e servire tagliato a fette !
Grazie Giallo Zafferano, ricetta ottima ...veloce e di grande effetto.
Buon dessert da quella golosa della  vostra nonna Pat♥

giovedì 21 maggio 2020

POLPETTINE DI PANE E SALVIA FRITTA

Non riesco a far capire a mio marito, che in casa il pane non lo mangia più nessuno .
Andare a comprare il pane per lui è un rito giornaliero così per non gettarlo, devo continuamente inventarmi come usarlo.
Vi ho insegnato la Torta di Pane, Panzanella tradizionale o crocconte, lo Sformato di pane, adesso è il turno delle:



 POLPETTINE DI PANE!



Ingredienti:
Pane casalingo raffermo
1 o 2 uova secondo la quantità di polpettine
Prosciutto cotto
Parmigiano
Nocemoscata
Prezzemolo
Pangrattato
Olio di arachidi
Foglie di salvia da friggere insieme, che potrete fare anche pastellate, io l'ho messe semplicemente insieme e tolte appena croccante.

(potete variare gli ingredienti anche secondo cosa avete in frigo tipo mortadella o salsiccia al posto del  prosciutto cotto o mettere groviera al posto del parmigiamo)


Mettere a rinvenire il pane in acqua per circa mezzora, appena è morbido, strizzarlo e sbriciolarlo con le mani.

Lasciarlo dentro un colapasta con sotto una scodella, per un po'in frigo risulterà più compatto.



Mettere nel mixer tutti gli ingredienti ed alla fine aggiungere anche il pane .



Formare con il composto delle polpettine che passerete nel pangrattato e friggerete in olio caldo come fate con quelle di carne,


Non ho provato a farle in forno, ma forse potrebbe essere un idea!

A metà cottura delle polpettine, aggiungere  in padella ,foglie di salvia appena colta per dare al piatto un po'di colore e che saranno le prime ad essere finite.

Se volte fare  la SALVIA FRITTA IN PASTELLA , dovrete usare un altra padella e friggere le foglie di salvia, che avrete passato in una pastella fatta con :

Farina di riso
Acqua minerale gassata freddissima
Sale


Buon appetito dalla vostra , nonna Pat❤

giovedì 27 febbraio 2020

POLENTA CON FILETTI DI BRANZINO

Oggi la polenta l'ho accompagnata al branzino, molto spesso la faccio con il baccalà, ma con i filetti di branzino è venuta molto delicata.





POLENTA CON FILETTI DI BRANZINO







Ingredienti
polenta istantanea Valsugana
filetti di branzino
olio ,sale , pepe
prezzemolo




Sarebbe ottima fare la polenta con calma , con la farina di mais bramata, ma chi come me ha sempre poco tempo, può usare la "Polenta Valsugana"
In 8 minuti sarà pronta in tavola.
Appena la polenta è pronta , preparare i piatti di portata e versare in ciascuno delle belle cucchiaiate di polenta ancora morbida al centro del piatto piano.
Si rapprende subito.





Mentre si riposa un attimo, versare il resto della polenta su un piano di legno umido e allargatela, servirà da fredda per usarla fritta o in forno.

Avrete già preparato i filetti di branzino, cotti solamente in olio , spruzzati con qualche goccia di limone e sale.
 Porre il filetto sulla polenta ,pronta nei piatti, aggiungere prezzemolo tritato, olio crudo e poco pepe.

Io ho servito insieme a cavolfiore lessato...voi usate la verdura ce più gradite per completare questo ottimo e delicato piatto !




Buon appetito dalla vostra nonna Pat❤



INVOLTINI DI PETTO DI TACCHINO E FAGIOLINI VERDI

Sarà capitato anche a voi di voler accontentare i gusti dei vs familiari, ma chi la vuole in un modo chi la vuole in un altro.
Dalla mia polleria di fiducia ho trovato del carpaccio di tacchino ed ho pensato di farci degli involtini, ma chi non ama il prosciutto chi non mangia verdura, chi non vuole il formaggio dentro....allora ho pensato di farli con fagiolini o con champignon per accontentare i gusti della maggioranza...e sono andati a rubaaaaaa!

INVOLTINO DI PETTO DI TACCHINO E FAGIOLINI
                                   

X 4 persone
8 fette di petto di tacchino tagliato fine (meglio se a carpaccio)
Fagiolini verdi lessi
farina
sale ed erbe aromatiche
noce di burro olio
vino bianco(io ho usato il Berlucchi....lo avevo aperto )


Stendere le fettine di tacchino su un tagliere, salare e se possibile usare erbe aromatiche,
porre 5 o 6 fagiolini , lessati in acqua salata, arrotolare e fermare con stuzzicadenti.
In alcune fettine ho messo funghi champignon, per chi non ama i fagiolini.


Infarinare gli involtini e metterli in padella antiaderente calda con noce di burro ed olio, far insaporire e rosolare bene, coprire per qualche minuto per far cuocere dentro, poi scoprire e d innaffiare con vino bianco. Far sfumare il vino per qualche minuto e servire con il sughetto che si è formato.
Ricettina adatta anche ai bimbi che non mangiano volentieri verdura....2 in uno e via !

Buon appetito con nonna Pat ♥

domenica 23 febbraio 2020

FARAONA ALLA CACCIATORA alla mia maniera

Quando ero piccola anche la faraona faceva parte dei piatti della domenica, era una ricetta di nonna Olimpia che ci metteva una mattina per farla con tutti i sentimenti !!!
A me piace molto ,ma ho dovuto inventarmi un modo per farla senza dover perderci tutto questo tempo....anzichè in tegame la faccio in forno ....ma viene come fatta in tegame ah ah



Cerco di fare molto sughino, per poter condire anche la pasta che viene molto buona!!






FARAONA ALLA CACCIATORA alla mia maniera


Ingredienti
1 faraona
3 pomodori piccadilli
sedano
carota
concentrato di pomodoro
mezzo bicchiere vino bianco
olive verdi e nere
olio
sale ..pepe o aromi a piacere


Se possibile quando comprate la faraona farla già tagliare a pezzi in macelleria.
Lavarla asciugarla.Preparare una padella con olio ed appena è caldo metterci i pezzi di faraona per farla arrosellire.Intanto accendere il forno a 200g e far scaldare, appena la faraona è bella colorita trasferirla nella teglia da forno aggiungendo carota, sedano pomodori fatti a pezzettini, un bicchiere acqua calda o brodo vegetale dove è stato sciolto un cucchiaio di concentrato di pomodoro, mettere anche le olive e coprire la teglia con carta forno.
Dopo circa 15/20 minuti togliere la teglia e girare la faraona controllando la cottura.
Rimettere in forno per altri 15 minuti, aggiungendo se necessario ancora brodo caldo, ma non troppo deve ritirarsi e rimanere morbida  ma non lessa.!
Ancora 10 minuti ed aggiungere il vino bianco e aggiustare di sale e pepe.
Togliere la carta forno alzare i gradi a 250...far assorbire il vino bianco e colorire la faraona , poi se vi sembra cotta a puntino togliere .
Toglere e servire irrorando la faraona co il sughino che si e formato...fateci pure la scarpetta.. sarà un vero piacere!

Buon appetito dalla vostra nonna Pat !!





lunedì 3 febbraio 2020

UOVA IN CAMICIA O SODE

Ho imparato ultimamente a fare delle semplicissime uova ,bollite in modo divertente.
i


UOVA IN CAMICIA O SODE




Ingredienti
Uova qb
olio
sale e pepe
pellicola
insalata o verdure a piacere




Preparare dei quadrati di pellicola di 20x20 cm o poco più grandi.
ungerli leggermente, porli in una cocottina,poi aprire un uovo metterlo nella pellicola appoggiata nella coccottina e chiudere i lembi dei quadrati annodandoli stretti.



Appena bolle l'acqua che avrete messo prima in una pentolina, porre le uova pronte nei sacchettini e far bollire 4 minuti, se le volete in camicia o 7 minuti per averle sode !!


Sono molto belline e comode perchè quelle sode sono già pronte ,senza guscio,da servire con una insalata o con della bella cicoria che fa tanto bene e si trova in questo periodo sui nostri mercati !!



Buon appetito dalla vostra nonna Pat

sabato 18 gennaio 2020

TORTA AI MANDARINI

Finalmente una torta che è piaciuta anche a Maria, prima ci ha pensato un po'poi non riuscivo più a fermarla!
Ottima, leggera sofficissima!



TORTA AI MANDARINI




Ingredienti:
3 mandarini biologici ( non clementini)
200 grammi di farina, io usato Manitoba
160 grammi di zucchero
3 uova
80 ml olio di arachidi
1 bustina di lievito




Lavare bene i mandarini, sbucciarli, togliere semi e e mettere nel mixer gli spicchi e le bucce, frullare tutto , aggiungere olio e frullare ancora.


Montare le uova e lo zucchero, poi aggiungere metà frullato di mandarini, metà farina setacciata ed il lievito, mescolare bene poi aggiungere le altre metà di farina e l'altra metà del frullato.

,


Mescolare bene, poi versare in uno stampo da ciambella di 22 cm, precedentemente imburrato ed infarinato.



Porre in forno caldo, statico a 180 gradi per 40 minuti.
Far riposare su una griglia, poi capovolgerla su un vassoio e spolverare con zucchero a velo!


Se piacerà anche voi, come a noi preparatevi a rifarla il giorno dopo...come farò io !
Vostra nonna Pat❤
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...