sabato 29 dicembre 2018

STRIZZINI DI SEDANO di nonna Olimpia...e di come cucinando, si esprima il nostro vero IO!

Oggi un'ottima ricetta di nonna Olimpia.
Prima della ricetta una riflessione...
...scrivendo le ricette delle nonne, mi sono accorta come fosse diverso il loro carattere dalle loro ricette! La Beppina, battagliera, piccante, forte in ogni momento della sua vita...cucinava ricettine delicate, "fini" come diceva lei: "Questo è un piatto fine"
L'Olimpia, riservata, timida, mite...esprimeva tutta la sua forza e vivacità nelle sue ricette speziate, cariche, gustosissime..."Sai, io cucino così perché da giovane sono stata contadina "
E allora...viva la campagna e le ricette della tradizione contadina se sono buone come :

GLI STRIZZINI DI SEDANO
sedani alla pratese



Un bel sedano...la parte piu tenera ed anche le foglie
farina
uova
passata pomodoro
olio, sale, pepe...tutto qb


Lessare bene il sedano, farlo scolare e riposare in uno scolapasta.
Preparare le uova sbattute in una scodella ed una scodella con farina.
Strizzare bene il sedano raffreddato, farne dei piccoli mucchietti, e passarli prima nella farina e poi nell'uovo.
Friggere in olio caldo, appena cotti far asciugare su carta gialla, salandoli.


Sarebbero già buoni cosi serviti caldissimi, ma se volete esagerare...

Fate un bel sughetto di pomodoro, (se fosse con pomarola fresca anche meglio) e metteteci i sedani fritti, facendoli amalgamare per qualche minuto.
Saranno ottimi anche freddi!


Buon appetito da nonna Olimpia
e nonna Pat!

domenica 9 dicembre 2018

Gnocchi di semolino...versione natalizia!

Noi adoriamo gli gnocchi di semolino o alla romana !!
Ricorderete che vi ho già dato la ricetta di come li faceva la  nonna Beppina IN QUESTO POST ma oggi li ho fatti con forma di stelline e di bambini ...per dare ad una ricetta così semplice un senso legato al Natale !

GNOCCHI DI SEMOLINO VERSIONE NATALIZIA




Gli ingredienti ed il procedimento sono ovviamente gli stessi
ma basterà usare delle formine a stella, per far sì che questo delizioso e facile primo piatto
diventi ancor più adatto per la tavola delle feste!



...io su gentile richiesta delle nipotine, ci ho pure dovuto aggiungere
due formine a forma di bambine ed un paio di cuoricini!

Il risultato è ottimo, come sempre quando si portano in tavola questi "gnocchi"
e davvero carino a vedersi!


Buon appetito con nonna Pat!

venerdì 7 dicembre 2018

RICCIARELLI homemade

I ricciarelli gli avevo sempre comprati, mai fatti in casa.
La mia amica Tiz, che abita a Siena ed è un ottima cuoca , come potrete constatare dal suo blog ;
"In cucina da nonna Titti",mi ha chiamato prima di Natale per gli auguri ed insieme agli auguri mi ha dato questa ricetta velocissima ,per ringraziarla le ho passato quella della torta Pan di Stelle ...è così che interagiamo tra nonne, si parla di nipoti,di figli e di ricette....un modo per dimostrare il nostro amore cucinando!!



RICCIARELLI homemade



Vi do le dosi in un unità , io ho triplicato perchè eravamo molti per Natale
 

100grammi farina di mandorle
90 grammi di zucchero
1 albume
scorza di un' arancia grattugiata
una punta di cucchiaino di lievito per dolci
3 mandorle amare facoltative, io non le ho messe e sono venuti buonissimi
zucchero a velo abbondante



Mescolare la farina di mandorle con lo zucchero e la scoza di arancia, unire il lievito e l'albume sbattuto , non necessita che sia ben montato,poichè servirà da collante.




Si formerà così una palla appiccicosa ,ma compatta,che metterete in frigo per una notte.




Il giorno dopo ,mettere della carta forno sulla teglia del forno , conspargere la superficie con zucchero a velo.



Con un cucchiaio da dessert bagnato ,prendere un pò di impasto pressarlo leggermente e porlo sullo zucchero dalla parte piatta, cioè la forma del cucchiaino deve stare sopra.



Ogni volta bagnare il cucchiaino e continuare a riempire la teglia.



Appena pronti, conspargere con ancora zucchero a velo e mettere in forno caldo,statico a 160 gradi per 15 minuti.








Non devono colorire...sfornarli e .....GODETEVELI !!
Per  alcuni giorni saranno buonissimi, almeno penso ah ah ..
Io non ho fatto in tempo a mettere il vassoio in tavola per Natale che è rimasto vuoto in un attimo !!
Buon dessert dalla vostra nonna Pat e dalla mia amica Tiz, che ringrazio!!

martedì 4 dicembre 2018

Crostini con cetriolini e maionese al forno

Quanti modi ci sono di fare i crostini!!
In questo periodo mi sono capitate molte ricette con crostini caldi con maionese!!
Ero molto scettica,ma vi garantisco che questi oltre che veloci sono BUONISSIMI!!
Io gli ho fatti con cetriolini, ma se vi piacciono potete farli anche con cipolline o semplicemente con burro aglio e prezzemolo !




CROSTINI CON CETRIOLINI E MAIONESE AL FORNO










Ingredienti:
cetriolini sott'aceto
maionese (per una ricetta così veloce va bene anche la maionese confezionata)
un filoncino da crostini
parmigiano grattugiato






Semplicemente tritare i cetriolini aggiungere il parmigiano grattugiato e frullare nuovamente, Mescolare con maionese, formando una consistenza giusta da spalmare.






Tagliare il filoncino a fettine, spalmare l'impasto su i crostini e mettere in forno caldo a 180 gradi per 5/6 minuti !!

Successo assicurato ...tempo impiegato 15 minuti al massimo....potrete farli in qualsiasi momento che arrivino ospiti improvvisati !!!




Buon stuzzichino da Nonna Pat!!

(ringrazio Paoletta che mi ha dato questa ricettina veloce ....mi ha salvato varie volte che non avevo niente da offrire )

PS: se non avete la maionese e la volete fare velocemente vi ricordo di:
Preparare il bicchiere del mixer, metterci un uovo intero, 250ml olio di semi, pochissimo sale.
Mettere il mixer dentro il bicchiere fino in fondo,tenerlo fermo ed accenderlo.
Dopo pochi attimi vedrete che si formerà la maionese, appena è consistente,spengere senza torglierlo dalla sua posizione ed aggiungere limone od aceto a piacere poche gocce, riaccendere un paio di secondi FATTO....maionese pronta !!!

mercoledì 28 novembre 2018

PANINI AL LATTE

Mi piacciono tantissimo i panini al latte, ogni volta che c'è una festa li faccio.
Ho provato tante ricette per decidere che quella che mi è piaciuta di più e che fa rimanere i panini buoni anche per 2 giorni, è questa!




PANINI AL LATTE

DOSI PER 30 PANINI

400 grammi Farina 00
200 ml latte
50 grammi burro
50 grammi di zucchero
12,50 grammi di lievito di birra
5 grammi di sale

1 tuorlo d'uovo per spennellare i panini



Sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido.
Appena fa un po'di schiuma, aggiungere burro fuso e lo zucchero, mescolare bene.

Fare una fontana con la farina sulla spianatoia.
Fare un incavo dove mettere gli ingredienti mescolati più il sale, ed amalgamare velocemente, poi appena è ben assemblato, lavorare l'impasto x 10 minuti almeno, spingendo varie volte in avanti con i palmi delle mani, formare una palla metterla in una ciotola e far riposare  per la lievitazione 2 ore coperta con pellicola o canovaccio.


Passate le 2 ore il volume sarà raddoppiato, allora dare all'impasto una forma allungata, tipo baghette e tagliare in 25/30 pezzetti.







Per dare ad ogni pezzetto la forma tonda, unire i lembi laterali verso il basso .



Adagiare su carta forno i panini ottenuti e spennellarli con tuorlo d'uovo.


!

Se vi piace che i panini siano meno scuri sopra allungare il tuorlo con latte, prina di spennellarli, !
Far riposare ancora 30 minuti, poi mettere in forno caldo ventilato per 15 minuti a 220 gradi.

Se pensate che 30 panini siano  pochi, raddoppiate le dosi, perché vanno a ruba !!!
Buon appetito dalla vostra nonna Pat❤

lunedì 26 novembre 2018

CRESPELLE ALLA FIORENTINA


Se il babbo voleva far contenta la nonna Beppina, le diceva:
"Beppina me le farebbe 2 crespelline come sa fare Lei?"

Lei faceva un pò la sdegnosa per non dargli subito soddisfazione, poi rispondeva:
"Va bene, così poi con l'impasto di spinaci e ricotta, stasera faccio gli " Gnudi "alla bambina (cioè io!)  A Lei non piacciono gli gnugi (ricetta di ravioli senza pasta che vi darò domani) invece alla mia Patrizina piacciono tmoltissimo!...tanto Lei stasera va a giocare a carte...così oggi faccio le Crespelle per tutti e 3 e stasera io e la mia bambina , si mangia da sole , ma si mangia bene!"

Non gli diceva: "Sì, Orazio volentieri!"...faceva un giro lungo ...ve l'ho già detto che voleva sempre farsi desiderare...anche con il mangiare ah ah ah

CRESPELLE ALLA FORENTINA
3 uova
300 gr di spinaci lessati
200 di ricotta di mucca
100 gr di farina
mezzo bicchiere di latte
sale, noce moscata
passata di pomodoro
una tazza di besciamella



Strizzare bene gli spinaci, e tritarli, scolare l'acqua alla ricotta, mescolare con gli spinaci, aggiungendo sale, noce moscata, pepe.
Far riposare il composto, intanto preparare un impasto liscissimo, mescolando le uova con la farina, il latte ed un pizzico di sale.
Prendere una padellina bassa, passarci velocemente il burro e quando sarà bella calda, mettere un romaiolo del composto (a me le crespelle piacciono piccole ma la vera crespella alla fiorentina andrebbe fatta in una padellina più grande con 2 romaioli di composto).
Far in modo che la padellina sia ricoperta uniformemente dal composto, ed aiutandovi con uno stecchino per vedere se si stacca bene, appena è cotta da una parte rigirare e far dorare anche dall'altra.
Appoggiare la crespella su un piatto e continuare a farle con il rimanente composto.


Quando le crespelle saranno pronte, riempirle con l'impasto di ricotta e spinaci, imburrare una teglia da forno, mettere le crespelle preparate, mettere la besciamella sopra, ma non troppa, e ricoprire la parte centrale con pomarola, spolveratina parmigiano, grattatina di noce moscata a piacere ed inforno a 180g x15 minuti.

La nonna amava precisare che le crespelle sono della cucina fiorentina, non francese come vorrebbero farci credere... è stata Caterina de' Medici che ha portato in Francia tante ricette fiorentine, e loro ce le hanno rubate...ovvìa !!!!!!

sabato 24 novembre 2018

UOVA IN CAMICIA O SODE

Ho imparato ultimamente a fare delle semplicissime uova ,bollite in modo divertente.
i


UOVA IN CAMICIA O SODE




Ingredienti
Uova qb
olio
sale e pepe
pellicola
insalata o verdure a piacere




Preparare dei quadrati di pellicola di 20x20 cm o poco più grandi.
ungerli leggermente, porli in una cocottina,poi aprire un uovo metterlo nella pellicola appoggiata nella coccottina e chiudere i lembi dei quadrati annodandoli stretti.



Appena bolle l'acqua che avrete messo prima in una pentolina, porre le uova pronte nei sacchettini e far bollire 4 minuti, se le volete in camicia o 7 minuti per averle sode !!


Sono molto belline e comode perchè quelle sode sono già pronte ,senza guscio,da servire con una insalata o con della bella cicoria che fa tanto bene e si trova in questo periodo sui nostri mercati !!



Buon appetito dalla vostra nonna Pat
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...