giovedì 11 dicembre 2014

ARISTA SOTT'OLIO

15 giorni fa ho fatto l'arista al forno ed ho voluto fare un pezzo più grosso del necessario perchè volevo metterla sott'olio.
Conservata sott'olio ....basterebbe anche vari mesi , ma noi ieri l'abbiamo già mangiata..ah ah
Non si resisteva, era troppo gustosa solo a vederla nel barattolo !!!

ARISTA SOTT'OLIO

 
 Ingredienti:

Arista già cotta al forno
olio EVO
bacche di ginepro
salvia, rosmarino
alloro e semi di finocchio

 
Cuocete l'arista al forno come vostro solito, non esagerare nella cottura per fare rimanere la carne morbida.
Io la metto a 180 gradi in una pirofila con olio, poca acqua e carta forno x 20 minuti, poi tolgo la carta alzo a 200 gradi e faccio colorire 10 minuti...ultimi 5 minuti mezzo bicchiere di latte per dare morbidezza alla carne e "sughino" da servire insieme
 
 
Per metterla sott'olio aspetto la sera che sia fredda e tolta dal suo sughetto, tolgo eventali rimanenze di latte che si fosse poste sull'arista, preparo un barattolo con chiusura ermetica,
ci metto Olio evo
semi di finocchio 2 fogli di salvia, metto l'arista ricopro di olio, ancora pochi semi di finocchio
10 bacche di ginepro, un rametto di rosmarino, metà intero il resto aghi sparsi,
2 foglie di alloro, uno spicchio di aglio se vi piace.
Chiudere e riporre al buio e al fresco per almeno una settimana, perché l'arista assorba tutti gli aromi.
 
Buon appetito dalla vostra nonna Pat !!
 
 

 



 

2 commenti:

  1. Idea meravigliosa! la mangiavo, tanti e tanti anni fa, quando andavo a Massa Marittima dai genitori di mia suocera, nonna Bona e nonno Ateo.....si chiamava proprio così....
    La preparerò per Natale. Sono a pranzo da mia sorella, che ieri sera mi ha commissionato un po' di cose da preparare......e Giacomo, il mio meraviglioso nipote ventenne, bellissimo e simpaticissimo ( lo adoro!) mi ha detto, via SMS...." ti prego zia, non far cucinare la mamma....cucina tu!" E come faccio a dirgli di no?
    un grande abbraccio, Pat, meravigliosa amica e miniera di ricette.Emanuela

    RispondiElimina
  2. Brava Emanuela non solo mamma ma anche zia meravigliosa!
    Ho avuto delle grandi zie, ma non sono una buona zia ..ho dei bravi nipoti ma poco rapporto sarà che i figli dei fratelli sono un altra cosa. Mi fa piacere sapere che ti piace questa ricetta anche io la farò a Natale per mettermi avanti con qualche piatto in più.
    Che bello arrivano tutti e saremo in 12 per 3 giorni...nonvedo l'ora! Grazie Emanuela cara ...trovarti qui è sempre una gioia tua Pat❤

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...