domenica 16 novembre 2014

Prima comunione!

La scorsa settimana vi ho raccontato un episodio di quando avevo 18 anni e nonostante vi siate commosse per come abbiamo vissuto l'alluvione del '66, avete visto che alla fine ...come nelle favole  tutto è finito bene anzi ..è stato un nuovo inizio che ha dato a me ed al babbo la possibilità di lasciarsi alle spalle gli anni difficili che avevamo vissuto...Prato è stato per noi l'America ...ci ha accolto e fatto risorgere...e grazie alla famiglia di Bruno e la generosità dei pratesi ...sono finalmente iniziati anni normali come ogni famiglia dovrebbe avere!

 Se volete che continui a raccontare gli anni vissuti a Firenze, mi spiace dovrò ancora raccontare cose che non vi faranno stare allegre....ma sapendo già il finale,spero che sarete più serene e che mi vogliate ancora accompagnare in questo cammino...
Mi sono anche chiesta se il babbo avrebbe voluto che raccontassi tante cose personali della nostra vita ....ed ho pensato di sì..

Lui si definiva un combattente, diceva che aveva avuto una vita difficile, ma era molto orgoglioso di averla sempre "presa per i capelli"...era orgoglioso di come con tanti sacrifici era riuscito a risorgere e di come anche io avevo seguito il suo esempio....perciò, siamo in ballo.. balliamo ed andiamo avanti !!!
Per riprendere il discorso dobbiamo fare un salto indietro e tornare al periodo in cui io avevo 10 anni.
Il 18 marzo avevo fatto il primo compleanno senza Lei, ma il babbo e le zie avevano fatto di tutto per farmi contenta, mi avevano fatto dei bei regali anche se il mese dopo avrei fatto la Prima comunione ed avremmo fatto una festicciola.



foto "alluvionata" del mio pranzo di Comunione 
Durante il periodo precedente alla comunione vedevo che il babbo era molto in crisi  non solo moralmente e fisicamente, ma anche se non mi diceva niente vedevo che andava meno al guantificio, passava tanti pomeriggi a casa a letto, parlava poco, aveva spesso la barba lunga e gli occhi spenti od arrosssati. Se chiedevo qualcosa e se provavo a consolarlo con il mio affetto, cercava di sembrare sereno, ma io che ero una bimba molto sensibile e sveglia mi ero accorta che stava per arrivare un altro dolore per lui ed anche per me.
Intanto mi preparavo a questo bellissimo giorno, le zie mi portarono dalla sarta e mi chiesero come volevo il vestito...io lo volevo bello come quello delle spose e con la corona in testa come quello delle principesse.

L'abito che la sarta mi cucì, per me era un sogno e guardandolo cercai di trarre da lui tutta la gioia che meritavo quel giorno...me lo regalarono gli zii ed il ricevimento me lo regalarono le nonne...il perché quelle spese non le fece il babbo non me lo chiesi subito, ma lo capii dopo pochi mesi.
Il giorno della comunione mi sentivo veramente bellina... anche se mi avevano tagliata la frangia storta ah ah ah!


COMPLIMENTI AL FOTOGRAFO!!!...la protagonista della giornata è venuta molto bene!!!




Non avevo molto chiaro il concetto religioso e la sua importanza, mi sentivo solo molto emozionata ed orgogliosa per quel bell'abito, la borsina ed i guantini di pizzo.
Eravamo tante bambine e tanti maschietti, mi guardai intorno e feci subito un peccato...anche se mi ero confessata il giorno prima, peccai di superbia e vanità, perché pensai che il mio fosse veramente l'abito più bello.
Quando lo dissi alla nonna Olimpia, che era l'unica che in casa nostra si intendeva di "cose di chiesa" fu lei a dirmi che avevo fatto peccato a pensarlo e dirlo....
La comunione l'avevo già ricevuta, mi consolai dicendo "Va bene lo stesso nonna, tanto domenica mi riconfesso"....si vede che non avevo avuto buoni insegnanti di catechismo in famiglia!

Quello in quel periodo fu il giorno più bello che ho vissuto, poi nei mesi successivi, il guantificio Patrick, il mio adorato luogo di lavoro familiare chiuse, ed anche molto male...non ho mai saputo bene il perché, ma per la serie "le disgazie non vengono mai sole", il babbo da quella bella vita di cene, casinò, automobili, vacanze al mare, viaggi con la mamma, si ritrovò a dover ricominciare una vita tutta diversa...ed io con lui!

Dai 10 ai 18 anni la nostra vita fu tutto un susseguirsi di problemi economici, problemi di convivenza ....problemi su problemi ...che furono spazzati via  solo dalla furia dell'acqua dell' l'Arno !

 Oggi il racconto è iniziato allegro e finisce triste, ma non vi preoccupate sono stati anni molto duri che hanno lasciato tante cicatrici ....ma questo viaggio insieme a voi anche se a volte è stato difficile scriverlo, mi ha fatto apprezzare tante delle cose che  ho vissuto ed adesso mi sento più leggera forse sono ...quasi perfettamente guarita  !!!....
Perciò vi aspetto per raccontarvi la prossima puntata!

Buona domenica ed un grande abbraccio dalla vostra nonna Pat !!.

20 commenti:

  1. Buona domenica mia cara amica! La prima cosa che faccio è cercare il tuo blog e leggere la tua storia. Inutile ripeterti che mi emoziona sempre tanto. Questo tu lo sai. Spero di vederti la domenica prossima a "Natale al Poggio". Mi raccomando ci DEVI essere. Io faccio tanti chilometri per vedere le mike e ci devi essere anche tu. Speriamo dai! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marcellina arrivo adesso perchè sto lavorando anche di domenica infatti vedrai che domenica prossima non potrò venire perchè il negozio è aperto ..comunque grazie di seguirmi sempre con tanto affetto ..un bacione grande tua pat <3

      Elimina
  2. Ma quanto eri bellina, nonostante la frangia un po' storta ... io m la tagliavo da sola, pensa un po' come veniva.....
    Come sempre , da brava " piagnona", mi commuovo pensando a te ed a quello che è venuto dopo , che intuisco: vorrei tanto abbracciare quella bambina !
    Feci la mia prima comunione con mia sorella, noi due, nella chiesa di quel minuscolo paese delle Marche che AMO a dismisura......eravamo solo noi due con tutti i parenti e gli amici attorno! La mia mamma ci fece cucire due vestiti così....monacali......che per un po' l'ho detestata.Quanto avrei voluto un bel vestito, un po' più da principessa! ma sai cos'è successo ? Mamma li ha conservati e, quando nacque Giulia , la mia bimba grande che ha quasi 32 anni, con quel meraviglioso " battista di cotone" ( che non sapevo neppure cos'era....) le fece dei meravigliosi camicini e siccome ricama pure bene ( da chi avrò preso, che non so fare neppure il punto erba....) ricamò su ognuno pulcini, fiori, anatroccoli. Così mi sono riconciliata con quell'abito monastico, che avevo tanto detestato! ma quanto avrei voluto un velo bello come il tuo, Pat!E poi, al di là del tuo vestito.... quanto è stato grande l'amore attorno a te. Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emanuela cara ...leggendoti , ho pensato che veramente mi avevano un pò viziata le zie e le nonne e volevo qualcosa mi accontentavano sempre ...tanto amore veramente ...
      Poi scrivendo mi sono veramente accorta di quanto sia stato bravo il mio babbo lo sapevo , ma a volte che ci litigavamo ..e mentre scrivo ...rielaboro che sia le punizioni che i contrasti ...mi hanno formato molto ...D'altronde pov'eromo io non ero una bambina tanto facilina come vedrai in seguito ...Un bacio grande tua Pat

      Elimina
  3. La domenica mi piace passare da te!Anche io ho avuto spesso la frangia storta da bambina!!Comunque avevi ragione,eri veramente bella nel giorno della tua prima comunione!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Grazie Lorenza sempre molto gentile....il vestito era sicuramente bello ...io uno spinacino vestito a festa ah ah
    mi fa sempre piacere la tua visita domenicale
    un bacio Pat

    RispondiElimina
  5. daniela giovannini16 novembre 2014 19:01

    Eri stupenda quel giorno cara Pat....e anch'io ricordo benissimo il giorno della mia prima Comunione...allora andavo a scuola dalle Suore e ero molto...molto...religiosa. Io mi sono un po' guastata con il crescere!!!!! Ricordo perfettamente l'emozione che ho provato nel prendere l'ostia come fosse ora!!!!....ma per tornare a te, come al solito riesci a scrivere benissimo le tue vicissitudini e entrare nella tua vita mi da tanta emozione ed è BELLISSIMO!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Daniela ..sinceramente ero anch'io emozionata...era così strano sapere che da quel momento si sarebbe potuto ricevere tutte le volte il Corpo di Gesù ...ma io dalle suore ci andavo solo a ricamare ....ed erano più risate per quanto mi pungevo che preghiere ah ah
      Grazie ...sapessi quanto mi ha fatto bene scrivere questi racconti ... mi alleggerisco racconto dopo racconto... sarà che so che ho sempre voi amiche accanto !! Bacio grande Pat<3

      Elimina
  6. Pat cara, la domenica non è domenica senza i tuoi struggenti racconti,bimba bellissima ,donna speciale!!!
    Un abbraccione grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiziana bella...sai che stamattina pensavo come mi mancheranno queste domeniche quando le storie che voglio raccontarvi finiranno? .... ma intanto andiamo avanti grazie cara amica un bacione grande grande Pat!!

      Elimina
  7. Cra Pat! Ritorno ancora un momento sul tuo blog. Ti ho anche inviato un messaggio privato ma forse non l'hai letto perché ancora nel negozio. Mi dispiace tanto non poterti salutare. Sarà per un'altra volta. La girellona no smette ancora di viaggiare. Per quanto riguarda la mia Prima Comunione, non ho un bel ricordo. Tutti i parenti di mia madre non erano cattolici e quindi non hanno partecipato alla festa e pranzo. C'era soltanto la mia madrina di battesimo. Ero molto triste perché la mie compagne avevano tutte tanti parenti. Ciao mia cara Pat. Un abbraccio a te! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marcellina bella mi dispiace per la tua Comunione solitaria... ma sarai stata sicuramente molto bellina e prezzemolina come sei ...sicuramente avevi tante amiche....il tuo è un problema comune a chi ha genitori stranieri...spesso di religioni diverse !!
      Ho visto il messaggio quando ero in macchina e non potevo rispondere perché senza occhiali ah ah
      bacio bella tua Pat

      Elimina
  8. Giorno che nessuno dimentica, nell'allegria come nella tristezza, è la prima grande emozione di qualsiasi bimbo........... infatti tu l'hai impressa nel cuore! Ti abbraccio grande Pat, sempre più nostalgia di recuperare tempo per il mio blog, leggendo il tuo!!!! baci <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cocchina bella ..rispondo in ritardo , scusa , ma ho il tablet fuoriuso ed il pc ..non mi tocca spesso !!
      Devi riprendere a scrivere sei così brava , non puoi tenere per te la tua sensibilità ...ti aspttiamo tutte con molta curiosità !!
      Un bacio grandissimo tua Pat <3

      Elimina
  9. Anch'io, come te, mi son chiesta che vita avrà questo blog quando avrai concluso i tuoi ricordi, quando i racconti della domenica saranno tutti raccontati, quando i ricordi passati saranno finiti ed esisterà solo il presente. Allora ci sarà la vita vera, l'oggi, i progetti per il futuro, la famiglia che cresce e che ci dispenserà tanta gioia e tante preoccupazioni. Sarà un blog del futuro: il passato è passato, dobbiamo vivere nel presente per costruire tanti mattoncini che saranno la nostra prossima casa, giorno dopo giorno, nel nostro futuro.
    Ti voglio un mucchissimo di bene, davvero. Amo anche le tue pazzesche amiche, così diverse e così simili
    nelle loro diverse personalità.
    Che devo dire...siamo donne... ognuna di noi ha la consapevolezza del proprio ruolo, e noi tutte facciamo ogni giorno il meglio per i nostri cari ... in ultima analisi pensiamo a noi , che tanto "sempre ce la facciamo"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Piera ..hai ragione ..questo blog un giorno prenderà una strada diversa perchè io mi sono data come data ultima di racconti il mio matrimonio ...poi la vita non è più solo la mia è la vita di una famiglia bella normale con i suoi alti e bassi , ma è la vita di 4 persone ...che poi si sono moltiplicate ...ed io sono qui per raccontare "LA MIA STORIA" ...non quella di altre persone ...loro ci penseranno da soli ...se ne avranno voglia ...ah ah .... Bacio bella ...MERCOLEDI...TORINO mi aspetta ...te la saluto ...tvb tua Pat

      Elimina
  10. buongiorno cara, io sono disperata perchè ti rispondo sempore, viene scritto il tuo commento è poi sparisce allora ora riprovo poi ti rispondoi anche pubblicamente- non smettere mai di pubblicare queste cose perchè la domenica senza di te per me non è più domenica- come sempre bellina bellina col tuo vestito - dispiaciuta per quello che hai passato- la vita in quel periodo noin è stata facile per tante come noi- mi ricordo che mangiavamo la carne una volta alla settimana- il mi babbo lavorava come impiegato al distretto militare e poi il pomeriggio andava nei campi e noi si mangiava frutta verdura coltivata da lui , coniglio, piccioni e galline tutte cose coltivate da lui- si stava attenti a tutto - però a differenza di te cara Patrizia io avevo la mi mamma- tvb

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gabriella bella...mi dispiace che spesso i commenti vanno via anche a me...è un problema che capita a molti, noi tutti abbiamo passato un periodo difficile perchè era il dopoguerra e tutto doveva ricominciare ....ma abbiamo avuto tanto amore ..io anche se non avevo Lei ...ero viziata da tutti .
      In merito ai racconti ...per me è una gioia immensa sapere che la domenica ...ci ritroviamo qui ....vedreo ancora c'è tempo ho solo 10 anni almeno fino ai 18 che mi sono sposata ...scriverò !!
      Un bacione cara amica mia bella ...sono tanto contenta di averti conosciuta ti voglio veramente bene tua Pat <3

      Elimina
  11. Eccomi Pat mica mia.....
    ultima... ma non potevo rispondere a questo tuo BELLISSIMO giorno di VITA... velocemente e con due righe..... e visto che ieri ero impegnata .... in risate mangiate in quasi ...riva al mare.... con due mie care amiche che sono diventate anche tue e che mi hanno preceduta con bellissimi e veri commenti ho aspettato di avere tempo per risponderti e come sempre.... entrare con te nella "terapia" che abbiamo definita nostra... e che vedo produce effetti meravigliosi... a tal punto di farti pensare al dopo... al quando tutti i ricordi belli e brutti avranno trovato nel nero su bianco la giusta collocazione alleggerendo un bagaglio di emozioni ...forse rimaste per troppo tempo nella valigia.... fatidica... che io e di questo ne sono ORGOGLIOSA... ti ho aiutato a ritrovare e aprire......
    Eri bellissima..... ti appoggiavi al tuo babbo con grazia e civetteria.... si vede che ti sentivi un gradino + in su!!!!! e poi dicono che l'abito non fa il monaco ahhhh ...eccome se lo fa!!!!! Hai peccato?????? ahhhh nonna Olimpia sono certa che hai peccato pure tu...... pensando che quel giorno tua nipote era in assoluto la + bella e ben vestita.... immagino l'orgoglio e l'amore per Patrizietta..... diventata non solo nipote ma anche figlia !!!!!
    E vengo a me...... lo sai che vado per mano a te..... con i ricordi.....
    Ero una ...sposina.... con un abito meraviglioso cucito con immenso amore a quattro mani....( ricavato dal vestito da sposa della mia sorella maggiore di tutti LIVIA) da mia sorella Livia e mamma.... mamma aveva una sartoria e Livia lavorava con lei!!!!!
    Avevo una frangetta leggermente storta.... tagliatami da mamma...capelli mossi e tranciati alla pari ahhhhh .... ma una deliziosa coroncina teneva a freno e addolciva un taglio non proprio idoneo....
    PIzzo e tulle..... guanti di trina.... volume di sottogonne..... guance rosse per l'emozione e tante lentiggini!!!!
    La voglia e il timore di prendere per la prima volta Gesu' nel mio cuore..... ma anche la felicita' di tutti i regali e l'amore che avevo intorno!!!!!!
    UN BELLISSIMO GIORNO che ho rivissuto oggi.... ad occhi chiusi prima di scriverti..... percependo quasi l'odore di gigli della chiesa e il momento nel quale ho avuto terrore di non riuscire ad ingollare quella .. "particola" senza farla minimamente sfiorare da nessun dente!!!! Impresa difficile ma riuscita alla grande!!!!!
    Patrizia anche io ho peccato...giuro..... avevo il vestito in assoluto + BELLO almeno credo..... ahhhhh !!!!!
    ma se questi sono i peccati... ben vengano !!!!! NOI DUE..... due principesse .... in un giorno memorabile.!!!!!

    ps. PIERA....... ti saluto da questa casetta!!!!! felicissima di averti conosciuta e sapere che sei vicina vicina ....anzi sopra di casa .... della ns mitica BLOGGER Pat !!!!!

    RispondiElimina
  12. Mariella ...qalcuno più famoso di me lo disse che gli ultimi saranno i primi . ah ah ..Tu non sei ultima sei sempre la prima , che in genere mi risponde , sei stata artefice della ricerca della famosa valigetta ...sei sempre nel mio cuore ...come l'apostolo prediletto ah ah (visto che siamo in tema religioso )
    Credo non ci sia bambina che non ricorda con tanta emozione sia il momento della comunione che il proprio abito ....mi pare di vederti con i tuoi riccioli e le tue lentiggini sbarazzine!
    Ah ah ...ma come mai ci tagliavanosempre la frangia storta ?????
    Mi hai fatto riflettere nel dire che mi sentivo un gradino più in su ....non per peccare anche oggi di superbia ...ma ah ah ...ho sempre cercato di avere una buona considerazione di me ...e già si vedeva dal gradino ????? ah ah .....SEI MITICA ...io faccio piangere ... e tu mi fai ridere ... bacio bella con tutto il mio bene ...di bambina un gradino più in sù ...ah ah ...questa me la scrivo <3 <3 tvb TUA PAT<3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...