domenica 8 giugno 2014

Nonna Beppina (seconda puntata)

da sinistra, io in braccio ad una zia, mio padre seduto, mia madre in ginocchio, e di fronte a lei la nonna Beppina
La nonna Beppina era nata il 19 marzo, giorno di San Giuseppe per questo si chiamava Giuseppa, ma quel nome brutto datole lo aveva trasformato in Beppina ...sicuramente fosse vissuta più tardi si sarebbe fatta chiamare Giusy da come era vanesia !!! ah ah
Veniva da una famiglia di commercianti, semplice ma benestante ed essendo figlia unica era stata sempre coccolata ed aveva potutto togliersi molte soddisfazioni.
Non aveva mai lavorato, c'era la mia bisnonna Sara che si occupava di tutto e lei faceva la signorina che già andava al mare negli anni in cui tanti il mare non lo avevano visto neppure sulla carta geografica!!!
Era molto ambiziosa, diceva che era contenta di aver trovato il nonno Baldo che era un buon partito, non perché veniva da una famiglia ricca, ma perché era un bravissimo artigiano del ferro battuto, che andava tanto di moda e lui spediva anche in America e così guadagnando bene poteva continuare a fare la vita agiata che aveva sempre fatto.
Diceva che CI SI DOVEVA SPOSARE PER AMORE, MA SOLO SE ERA UN BUON PARTITO!!!

Mia madre conobbe mio padre per sbaglio, perché lui era andato nella sua zona a cercare una certa Marisa, abbastanza "sveglia", con cui era uscito qualche volta...
...ma il destino gli fece cambiare idea!
Chiese ad un ragazzo: "Scusa sai se da queste parti abita una certa Marisa?"
Il ragazzino si girò e disse: "Certo eccola là!" ...e lui si trovò davanti mia madre, con quel bel portamento signorile, con quello sguardo profondo, bella nel suo impermeabile bianco, con i capelli sciolti e la bocca carnosa!

Se ne innamorò al primo sguardo e lei che non sapeva perché quel bel ragazzo la stesse fissando con quegli occhi ai quali era difficile resistere...abbassò lo sguardo, ma era insieme alla Beppina alla quale non sfuggiva nulla!
"COME MAI QUEL TIPO TI GUARDA COSÌ?" disse....arrivò il ragazzino e spiegò che quel giovane cercava una certa Marisa, la mamma fece un sorriso avendo capito quale  Marisa cercasse...
la nonna non sorrise per nulla sapendo il motivo che lo aveva portato lì !

CHISSÀ CHI È ...È VESTITO DA SIGNORE, MA NON CREDO SIA UN "BUON PARTITO"!...
forse pensò fra sè !!!

Il babbo capì subito che se voleva conquistare la figlia doveva partire dalla mamma e senza timore si avvicinò salutò educatamente la nonna e disse che era venuto da quelle parti a cercare una ragazza con cui usciva suo fratello, lui non era affatto contento sapendo che non era una ragazza seria !

La nonna si riprese subito quando seppe che non era lui che frequentava ragazze "sveltine" e disse che aveva ragione e tante belle cose.....
Lui lasciò il suo biglietto da visita (a quei tempi si occupava della vendita di maglieria di un famoso maglificio dell'epoca) si scuso del frainteso e sempre parlando con la nonna, le conquistò entrambe!

Nel corso della vita quando si parlava scherzando di questo episodio la nonna diventava nervosa, perché si riteneva tanto furba e non ammetteva di essersi sbagliata, a dar confidenza a mio padre che con la sua parlantina da oratore...in poco tempo con una scusa o con un' altra si fece invitare a casa sua conquistando anche il nonno e lo zio!

Non era il "gran partito" che avrebbe voluto per sua figlia la nonna Beppina, ma il babbo era molto brillante, elegante, educato e molto innamorato della mamma ed anche lei di lui, così si rassegnò e sperò che se avesse venduta tanta maglieria, forse  anche lui poteva far fare una vita agiata alla sua  Marisina, ma sopratutto portarla al mare....che era il chiodo fisso della nonna!!!
Sicuramente al mare ce la portò anche dopo sposato ...perchè non sono riuscita a trovare una foto in cui io non sia in costume....ah ah ...rigorosamente di lana e con bretelle...mi sto chiedendo se era la moda dell'epoca..o se perchè il babbo lavorava nella maglieria ah ah !!
il famoso costume di maglia, che ogni anno mi veniva rifatto sempre uguale!


...gli anni passano ma il costume di maglia è sempre il MUST HAVE del mio guardaroba ah  ah ah

12 commenti:

  1. ed ioLEGGO e rimango ENCANTATA....come dice Brontolo mio davanti ad una cosa bella...!!!!
    Tu e NONNA Beppina....un duo perfetto.... di simpatia ...sintonia e vivacità mentale !!!!
    VI ADORO !!!! come adoro i tuoi costumi di lana.... una bimbetta che si è trasformata in una donna cond maiuscola e lo dico CONVINTISSIMA.... e con cognizione di causa.... grazie nuovamente fb di avermi dato la possibilità di conoscere la mia mikacantastorie.... che di storie da raccontare ne ha tante...per fortuna... ed io ritorno bimbetta assieme a lei e ai suoimienostri.... ricordi!!!! TI LOVVO <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io leggo te Mariella e ringrazio di aver avuto l'idea di quezto blog ...dove i tuoi commenti i fanno emozionare più delle cose che scrivo!♥
      Essere la nonna cantastorie non solo delle nipoti , ma delle mie amiche è veramente come tornare bambine insieme, non più solo amiche di fb...ma amiche di una vita!
      TI LOVVO davvero mia amica e follower ah ah ♥

      Elimina
  2. Era di moda, perchè anche noi 4 ne avevamo di quel tipo...davvero brutti a vederli oggi. Ma già eravamo fortunati ad andare al mare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dindi che piacere sapere che anche tu avevvi il costume di lana che pizzica al sole e si allunga in acqu ah ah vero il mare era per pochi....fortunatamente iin quel periodo ce lo siamo potute permettere! Ciao un abbraccio Pat

      Elimina
  3. Il bisnonno Baldo che già all'epoca produceva e poi spediva in America...ecco da chi ho ereditato la passione per la vendita online!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erika ah ah può essere! Spedire allora in America era più della vendita online dovevi essere veramente bravo! Vedi quanto conta il dna !

      Elimina
  4. Daniela Giovannini8 giugno 2014 12:16

    A me piace il tuo costumino, forse xchè nel leggerti l'ho amato per quello che appresenta....la famiglia e ciò che ruota attorno ad essa.....bellissima tua madre e a dire il vero mi sembra tu le assomigli molto!!!! Conoscere la tua storia familiare ci unisce....grazie!!!!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela, quel costumino onestamente piace anche a me, nonostante pizzicasse un po' ho trovato solo foto in cui rido...dovevo prtarlo volentieri...poi onestamente mi emoziona farvi da nonna cantastorie, mi sembra di essere tutte bimbe che ci raccontiamo! Bacio Dany tua Pat♥

      Elimina
  5. ....proprio di moda! ho 55 anni ed il ricordo di un costumino di lana rossa con le bretelle........ero magra come un chiodo , probabilmente lo avevo ereditato da mia sorella, che ha 2 anni più di me ma era ed è fisicamente molto più grande e quindi ci navigavo dentro.... e lasciamo perdere come diventava quando si faceva il bagno! Ma ringrazio il cielo, perchè anche noi si andava al mare a luglio e poi in campagna dalla nonna, in un piccolo paese tra le Marche e la Romagna, dove vado tutt'ora. Grazie per ogni parola che scrivi e grazie per le tue ricette. In parte le conosco, i miei suoceri erano toscanissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Emanuela di seguirmi ...sei più giovane di 10 anni di me ma allora le moe duravano un pò non come adeso che dobbiamo cambiare continuamente !!
      Eravamo bambine fortunate nel periodo che andavamo al mare era un sogno irrealizzabile per la maggior parte !! A presto con altre rcettine ed altre storie un caro saluto Pat

      Elimina
  6. Non so se riuscirò ....ma ci provo...... Pat,anche per questo ti adoro!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. Tiz ...grazie ci sei riuscita... noi nonne nostalgiche e comunicative abbiamo tanto da dirci ..per questo ti adoro anch'io !! <3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...