domenica 10 settembre 2017

Le cene a casa Tangocci...

Vi ricordate quando parlando della mia casa di bambina, vi ho spiegato come era la mia casa?
Vi ricordate la sala da pranzo? Era molto bella la nostra sala da pranzo...con quel bel tavolo da 12 persone...la finestra si affacciava sul giardino ed in quella stanza c'era una bellissima luce di giorno, ma quando la sera venivano tirate le tende ed acceso il bel lampadario a foglie come usavano allora...mi sembrava ancora più bella!
...il bel lampadario di via del Ghirlandaio, che adesso è in casa mia...
Se la mamma stava bene, amava molto cucinare e quella stanza bellissima che rimaneva per tanto tempo chiusa ed inutilizzata si rianimava, con le belle cene che lei faceva.
Se c'era una cena in programma, i lavori iniziavano una settimana prima, lavando tutte le foglie del lampadario, lucidando mobili, soprammobili, tirando a cera il pavimento di marmo...la Marisa chiamata Maria vi ricordate, la nostra meravigliosa aiutante che viveva in casa con noi e dormiva in camera con me, aveva un bel da fare per tanti giorni.
Ma al mangiare ci pensavano la mamma e la nonna Beppina che cucinavano con tanta passione.
Dopo una settimana di lavori, quando tutto era pronto e la mamma tirava fuori le sue belle tovaglie di "bisso" ricamate o di lino, io mi incantavo e dicevo...
"Mamma scusa ma quando sarai vecchia e vai in cielo, posso averle io queste belle tovaglie?"
Lei rideva e mi diceva "Certo amore, sei la mia unica bambina, quello che è mio sarà tuo!"
...io mi guardavo intorno e facendo forse già un inventario di quelle belle cose, pensavo che ero molto contenta di essere figlia unica perché altrimenti non avrei saputo quale toovaglia scegliere, mi piacevano tutte! ah ah ah si sa i figli unici sono un po' egoisti, non sanno dividere, ed io incosapevolmente lo ero.
Questa però è una parentesi, perché stavamo parlando delle cene a casa mia e volevo raccontarvi di una in particolare.
Quella sera era tutto pronto, la stanza perfetta, la mamma perfetta, io vestita bene, il babbo elegante...e cominciarono ad arrivare amiche ed amici del babbo e della mamma...io unica bambina...sempre con i grandi, avevo il permesso di stare con loro e mi sentivo importante, anzi, mi sarebbe molto piaciuto rendermi utile.
Gironzolavo, mentre i grandi parlavano, loro mi facevano i complimenti ed io mi sentivo a mio agio.
Due amiche della mamma stavano parlando tra loro con lei ed una disse "Ma non è arrivata La Bella Otero?"...l'altra rise ed io pensai che questa signora "Otero" che stavano aspettando dovesse essere molto bella e simpatica perché avevano riso tutte e 3 ricordandola...
 Decisi che sarebbe stato  molto gentile da parte mia andare ad aspettarla in corridoio e poi accompagnarla dalle sue amiche che la consideravano così simpatica ...che già ridevano nel parlarne.
Quando sentii suonare il campanello corsi ad aprire insieme alla Maria...mi vidi davanti una coppia un po' buffa, lui piccolo e grasso e lei alta e bionda....io li salutai educatamente e mi avviai verso la sala da pranzo.
La mamma e le sue amiche che stavano bevendo qualcosa nell'attesa del pranzo, ci vennero incontro sorridenti...io che volevo fare bella figura dissi:
"Signora Bella Otero...la mamma e le sue amiche la stavano aspettando!"
Ad un amica cadde il bicchiere di mano l'altra impallidì...e la mamma mi prese per un braccio e mi scaraventò in cucina con 2 occhi  minacciosi...io non ci capivo nulla!
Ero stata così educata da accompagnare la signora Bella Otero dalla mamma e mi stavano tutti guardando con occhi fuori dalle orbite.
Sentii sbraitare e la Maria mi disse che il basso e la bionda erano andati via, la nonna prima che arrivassero il babbo e la mamma a brontolarmi,  mi portò in camera mia....io non capivo cosa avevo fatto di male, ma la nonna Beppina  si chiuse in camera con me e con aria divertita e da cospiratrice mi disse "Brava Patrizina, ti hanno brontolato ah ah , ma senza saperlo hai fatto loro un favore...quella signora, non piace a nessuno !!!"
Non ricordo cosa risposi alla nonna, ma ricordo bene che pensai che i GRANDI erano troppo complicati...se non piaceva a nessuno perché l'avevano invitata e perché mi avevano brontolato???
A me sinceramente quella signora Bella Otero era anche piaciuta, così truccata e colorata, mi era sembrata molto allegra...e senza saperlo avevo colto in pieno...dice che era MOOOOOLTO ALLEGRA, anche troppo ah ah ah
Buona domenica ....in SANA ALLEGRIA ah ah , dalla vostra nonna Pat ♥

21 commenti:

  1. AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH lo hai fatto apposta questo post....... sapevi che frignavo di mio da ieri... e hai deciso di farmi ridere con la bella OTERO...... ahhhhhh chissà perché in tutte le epoche IS sempre esistita una mika Botero..... Anche la mia mamma ne aveva una..... e non ti dico quante cose ho sentito dire su di lei..... ma lei era molto felice di quello che era.... e camminava con i capelli cotonati occhi truccati... altezza e fiera.... nelle vie di VR..... dove tutti la guardavano e costruivano castelli su di lei.... ciao mika mia grazie come sempre di portarci a casa tua.... di all'ora e di ora SPLENDIDO IL LAMPADARIO.... e oggi ti voglio regalare una canzone.... la chiamavano bocca di rosa !!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella lo sapevo sì che oggi avevvi voglia di ridere...sennò che ci stanno afare le amiche !!! ah ah
      La signora Otero non era un amica della mamma era la "ganza " del piccolo grasso cliente del mio babbo..sicuramente , dopo avergli mandato la Finanza , gli ho anche fatto perdere un cliente ah ah ...ma alle donne ho fatto un piacere ah ah .. con quel viperino del mio babbo ... poteva anche scappare qualche occhiatina ah ah ... Fortunatamente il lampadario è stato salvato dall'alluvione ...un bacio da nonn a nonna con tutto il mio cuore <3 <3 Pat

      Elimina
  2. https://www.youtube.com/watch?v=IB7LsjkZvvc

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima grazie come sempre le canzoni di DE Andrè sono poesie !!! <3

      Elimina
  3. allora .... faccio errori di grammatica da quanto ho furia di scrivere ahhhhhh ...altezza = altezzosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ...Mariella avevvo capito ..su internet dice che si possono fare ..perchè tuti scrivono veloci ...noi siamo in linea .. ah ah

      Elimina
  4. Ahahah... Ma più di tutti mi è piaciuta nonna Beppina!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina cara grazie !! La nonna Beppina è sempre la numero uno...lei era una volpe..avevvacapito che senza quella donnina a cena la mamma e le sue amiche sarebbero state più ha suo agio ...era la donna di turno di un cliente del babbo ....sicuramente da quel giorno ex cliente ah ah bacio tua Pat <3

      Elimina
  5. Valentina ..volevo scrivere " a loro agio " ma la fretta anche a me fa fare errori stamattina ah ah

    RispondiElimina
  6. daniela giovannini7 settembre 2014 15:54

    ahahahahahaha....proprio bellina questa storia domenicale....io dico sempre che bisogna stare attenti a quello che si dice davanti ai bimbi.......sono la bocca della verità.......ahahahahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah Daniela ogni tanto devo anche farvi ridere!! Con i bambini ci vuole occhio ....specialmente con femmine curiose come ero io Ah ah baci buona domenica <3 Pat

      Elimina
  7. Cara Pat! Sono ritornata dal mio bel mare ed ora ti leggo con calma.Ma quanto mi piace leggere la storia della tua famiglia: me li vedo proprio davanti. Specialmente quella simpaticona della nonna Beppina. Anche io ora ho fatto una bella risata leggendo la storia di quella ganza Ottero. Un abbraccio cara Pat! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marcellina bella ...hai visto che oggi ci siamo fate 2 risate ah ah
      La nonna Beppina era la meglio ...era contentissima che "La Bella Otero" se ne fose andata ah ah
      Un abbraccio cara e buona domenica Pat <3

      Elimina
  8. ma che meraviglia sono i bambini e che risate mi sono fatta!!!! Mi è tornata una ...bellissima, analoga figuraccia che fece fare mia cugina Claudia a tutta la famiglia, anch'essa in occasione di una cena di famiglia. Si aspettava l'arrivo di una coppia di amici , lui, Giulio, carissimo amico di mamma e di Giovanni ( il babbo di Claudia) e lei, la signora Adriana, una dolcissima signora sempre molto elegante ma ....non proprio bella, anzi!!!!Claudia andò ad aprire e salutò e poi aggiunse, per chiamare i genitori" mamma, c'è quella signora che voi dite che veste molto bene ma che è molto brutta!"
    ora vado in cucina, devo preparare due torte di verdura, che domattina in ufficio festeggiamo i 60 anni di un amico-collega un abbraccio a presto Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ...anche tua cugina non scherzava cara Emanuela !!
      Bravissima collega che si prodiga di domenica per festeggiare questo forunato amico !!
      Aspetto tue notizie per il prossimo fine settimana ...se veramente ce la fai afermarti ...ne sarò CONTENTISSIMa ..baci Pat

      Elimina
  9. Si leggere i tuoi racconti è come viverli....vedo questa bimba sveglia ...curiosa e intraprendente...
    Nonna Pat ♡ Grazie x questo racconto della domenica un bacio

    RispondiElimina
  10. Grazie Katia, ero veramente curiosa e molto sveglia,i miei genitori ricordo che stavano sempre sulle spine per cosa avrei potuto combinare ah ah
    Gli anni sono passati , ma il carattere è rimasto pazzerello ,non a caso sono nata di marzo ah ah
    baci da nonna Pat <3

    RispondiElimina
  11. Sei unica... Stamattina mi hai divertita....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di averti rallegrato...qui è una giornata così uggiosa che una risata è quel che ci vuole !!
      Buona domenica, carissima Lorenza <3

      Elimina
  12. Ti avevo già scritto tre anni fa ma mi sono di nuovo divertita a leggerti. Oggi però niente mare perché piove anche da noi! Baci cara Pat!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di aver letto nuovamente , cara Marcellina ! Qui è diluviato fino adesso ...speriamo non faccia troppi danni !!
      un abbraccio <3

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...