venerdì 2 gennaio 2015

La Torta Misteriosa della nonna

Chi mi ha seguito fin dal primo giorno di blog, ha già visto questa ricetta, ma ho pensato di riproporla, perchè ancora eravate in pochi a seguirmi !
E' una ricetta adatta per recuperare il pane che è avanzato in questi giorni,buona ,economica e sana !

Avevo proprio voglia di farla di nuovo ,perchè con l'inizio dell'anno, riproporre la prima ricetta del mio blog, mi sembra di buon auspicio....mi fa riprovare l'emozione che ho provato ,aspettando i vostri commenti la prima volta !
 BUON ANNO dalla vostra nonna Pat !

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Quando ero piccola il pane era un alimento che le nonne consideravano prezioso, perché oltre ad accompagnare tutte le pietanze, era anche considerato un peccato sprecarlo.
Non sto a raccontare tutte le storielle che mi dicevano perché non lo buttassi via, ma era anche per far economia sul mangiare, loro durante e dopo la guerra avevano imparato a fare tante ricette con il pane raffermo.

Nella vecchia cucina Toscana il pane è molto usato, vi insegnero' tante ricette famose come
"la minestra di pane" e "la ribollita" (ricette di nonna Olimpia)
e "la pappa col pomodoro" (ricetta di nonna Beppina)...
...ma oggi inizio da una torta che facevo io ai miei bambini e che si chiama:    

TORTA MISTERIOSA


Ingredienti

250 gr pane raffermo
1/2 litro latte abbondante (per chi è intollerante al latte, usare tranquillamente latte e burro di soia)
150gr zucchero
2 uova
10g cacao  (io preferisco amaro, ma va bene anche dolce)
100g burro sciolto  (si può usare anche margarina)
2 amaretti sbriciolati (se piacciono,  io non li metto quasi mai)
150g uvette
25g ciliege candite
pinoli
scorza di  limone grattugiata.

Mettere il pane tagliato a fettine sottili in una terrina, versare sopra il latte bollente e lasciare riposare per qualche ora. Stemperare bene con una forchetta per farlo amalgamare bene. Unire lo zucchero, le uova, il cacao, il burro sciolto, gli amaretti sbriciolati, le uvette fatte rinvenire in acqua tiepida, asciugate ed infarinate leggermente, le ciliegine tagliate a pezzetti, la scorza di limone grattugiata.


Prendete una tortiera a cerniera, imparate a mettere sempre della carta forno sul fondo ma che chiuderete all' interno della tortiera, per evitare che il liquido della torta possa uscire dai bordi finendo nel forno dove si brucerebbe e farebbe cattivo odore.




Ungere il bordo della tortiera e porre l'impasto, cospargendo abbondantemente di pinoli.



Fate cuocere a 180° per 50' in forno statico, cioè non ventilato.
Ricordate che per le torte non si dovrebbe mai usare il forno ventilato.
Togliere la torta a cottura ultimata e farla riposare prima di servire.



...poi ditemi se la prima ricettina della nonna vi è piaciuta ♥

Nonna vostra Pat!


26 commenti:

  1. Pazzesco............ mai e poi mai avrei immaginato di poter fare una torta con il pane raffermo!!!! wwwoooowwwwww sei strepitosa!!!! Grazie grande Pat!!!!! baci <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cocchina sono contenta che ti piaccia l'idea....a noi piace molto se la provi ne saro felice....bacii

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  3. grande Pat, ascolta............. con i numerini per dimostrare che non sono un robot, che dici, li gioco al lotto??? Puoi toglierli tranquillamente, creano un sacco di problemi per chi vuole commentare! baci+ baci <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Glieli ho tolti! Cocchina avevo fatto un video ma è troppo pesante da caricare, per le cosiddette "Mike" (Mariella, Daniela & Co.) per spiegare passo passo come crearsi un account google e aggiungersi tutti i blog che seguono su blogger. Perché nn ci provi te?
      xxx
      E

      Elimina
    2. Erika, ma non capisco perchè Mariella non riesce, lei lo ha già l'account google e una volta registrata va in automatico................. mahhhh vedremo! ciao ciaooo xxx

      Elimina
  4. Strepitosa!!!! Questa nn e' semplicemente una ricetta ma Storia! di semplici ricette sane di una volta <3 Grazie 'mamma' Patty Voglio provarla presto! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anny tu che hai una famiglia numerosa, avrai sicuramente del pane che avanza.noi inToscana abbiamo un pane adatto ad essere riciclato....in tante ricette....falla ai tuoi bimbi e poi fammi sapere..baci tua Pat♥

      Elimina
    2. ;) <3 Il mio piu piccolo 'Gioele' Adora il pane in ogni forma :) sicuramente le piacera' <3

      Elimina
  5. QUESTA la farò certamente.... grazie nonna Pat!!! scritta spiegata illustrata in modo egregio !!!!!
    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mariella è una torta semplicissima come tutte le mie ricette...un bacio tua Pat♥

      Elimina
  6. Cara Pat,in questo dolce ci sono tanti ingredienti da me preferiti!Terrò presente questa ricetta quando avrò del pane raffermo!Un abbraccio,Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosetta mi era sfuggito questo tuo commento grazie fammi sapere se è piaciuta se decidi di farla Un abbraccio Pat

      Elimina
  7. Cara patrizia, ho mostrato il suo blog alla mia mamma e oggi pomeriggio..indovini un po' ? È arrivata con la sua torta! Le e' tanto piaciuto il suo blog! Mia mamma e' un 'ottima cuoca e ricordav questa torta che mangiava sempre quando era piccola..ma non conosceva la ricetta! Io adoro le ricette a base di pane raffermo e considero un peccato buttar lo! A noi non capita perché abbiamo galline, anatre e altri animali. In più amo preparare una zuppa che da noisi chiama Suppa mituna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca grazieee a te e mamma ! Sono una nonna ma dammi del tu , qui siamo tutte amiche, anzi ti ho chiesto l'amicizia ed ho ringraziato la mamma di avermi dato la soddisfazione di essere la prima a rifare la mia Torta Misteriosa. Mi piacerebbe sapere la ricetta della tua zuppa... anch'io non amo sprecare il pane ,per questo ho deciso che le prime ricette saranno a base di pane. Se pubblichi la ricetta sul tuo blog ..proverò a rifarla ..ciao grazie ancora Pat

      Elimina
    2. Eccomi,
      allora d'accordo, diamoci del tu!
      Se mi lasci il tuo indirizzo mail ti mando volentieri la ricetta della mia zuppa!

      Elimina
    3. Scusa il ritardo Francesca,la mia mail è patriziatangocc@gmail.com GRAZIEEE!!!
      Patrizia

      Elimina
  8. Patrizia, oggi andando sul tuo blog ho scoperto la torta di ane. dee essere buonisiima, la voglio provare, come voglio provare l'arrosto di tacchino ripieno di carne. deve essere favoloso. E brava la mia Patty, ora capisco perchè il tuo brontolo di tiene ben stretta- sei brava in tutto: brava a sistenmare le lenzuola, brava a cucinare, brava a farti amare dai tutoi figli e nipoti e dulcis in fondo sei anche una bella donna bacioni - p.s. le tue ricette sono favolose <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gabriella possibile che mi sia sfuggito questo tuo commento del 10 agosto?
      grazie cara amica per tutti i complimenti che mi fai...io non faccio niente di speciale è solo che mi piace tutto ciò che faccio...non faccio niente di strano , ma sono un entusiasta di natura ah ah ...
      baci grandi bella Gabriella ❤

      Elimina
  9. Ed è bello iniziare questo nostro nuovo anno insieme con la tua prima ricetta del blog. ...questo sarà il nostro primo anno intero e non mancherò...a nessuna pubblicazione
    Buon sabato nonna Pat ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Katia è bello avere i tuoi commenti.
      Rispondo qui anche al commento sotto.Io naturalmente ho sempre usato pane toscano, ma credo che venga buona anche con altri pani, naturalmente se usi pane troppo raffinato la torta potrà risultare un po'molliccia se metti tanto latte per bagnarla...forse a quel punto dovresti scolare molto bene dal liquido..Con il pane toscano se si mette nella teglia del forno che viene allora bassa, sembra castagnaccio.Qui ho usato una tortiera, ma se la faccio per molte persone la faccio come ti ho spiegato e la taglio a quadretti.
      ...tutto dipende aache da quanto pane ti è avanzato, la puoi fare anche piccola diminuendo la dose.
      Ciao, baci❤

      Elimina
    2. Grazie...oggi non mi sentivo di stare su Facebook...ma qui è tranquillo è confortevole ❤❤❤

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  10. Dimenticavo...ma la torta deve essere fatta con il pane toscano o va bene qualsiasi tipo di pane? Grazie

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...