martedì 17 ottobre 2017

17 ottobre 1965 ...Il nostro primo incontro

Non eravamo mai andate a ballare in una "sala"io e la mia amica e ci sembrava di fare veramente qualcosa di molto trasgressivo.
Appena arrivate vedemmo una marea di ragazzi e ragazze della nostra età che si accalcavano per entrare e già questo ci elettrizzo'.
Mi elettrizzai un po'meno quando tra quei ragazzi vidi mio cugino, che per me era come un fratello maggiore.
"Che ci fai tu qui?"mi chiese
"Se ci sei tu ci posso essere anch'io "risposi senza farmi intimorire.
"Si ma io sono un maschio tuo padre non vuole che tu venga nelle sale!
Ora che sei qui verrai al tavolo con me ed i miei amici così ti tengo d'occhio, se qualcuno ti da noia"disse ...io feci spallucce ed lo segui con la mia amica verso un tavolo.
Ci sedemmo noi 2 con 5 maschi.
Io mi guardavo intorno e vedevo tavoli tutti di femmmine che se ne stavano lì impalate o a riducchiare aspettando di essere invitate a ballare.
Mentre guardavo con curiosità. ..LO VIDI !
Entrava in quel momento insieme ad un amico più basso di lui...mi  piacque anche da lontano!Speravo che  venisse dalle mie parti, si guardarono intorno, poi il suo amico vide che c'era un tavolino libero dietro di me e si avvio per accaparrarselo e lui lo seguì.

Quando mi passò accanto i nostri occhi si incrociarono, non so se divenni rossa...ma so che se da lontano mi era piaciuto abbastanza ora ero sicura che mi piaceva...Tantissimo!
Feci finta di nulla ,mi girai a parlare con mio cugino, con i suoi amici e ridevo per darmi un contegno  ma mi sentivo gli occhi di lui  puntati addosso o forse mi illudevo che lo fossero.
La mia amica trovò un altra amica e se ne andò per un po'a parlare con lei
Io rimasi al tavolo a ridere e scherzare con 5 maschi, non mi importava niente di cosa dicevano, aspettavo solo di sapere se il ragazzo seduto dietro di me, si sarebbe alzato per ballare con qualcuna.
Un amico di mio cugino mi chiese di ballare ed io dissi che non avevo voglia,volevo aspettare ancora se lui si alzava.

Me lo vidi piantato davanti con aria tra l'imbarazzato e l'arrabbiato mi disse solo:
"Vuoi ballare?"mi sentivo come inchiodata alla sedia.. ma non lo feci aspettare dissi
"Volentieri"...mi prese per mano e ci incamminammo insieme verso la pista da ballo.
Lui non era di molte parole voleva solo stringere, ma io che di parole ne avevo tantissime....iniziai a chiacchierare per tenerlo a bada, durante il primo ballo sapevo già nome cognome di dove era, che studi faceva ah ah .
La musica finì e lui mi chiese di fare anche il prossimo ballo .
Io dissi si !.Alla fine del secondo ballo sapevo già i nomi dei fratelli e l'indirizzo di casa!
 Dovevo farlo parlare altrimenti voleva solo pomiciare ed io non ero d'accordo !

Nonostante gli avessi svuotato la testa con le mie chiacchiere-anti stringimento,mi chiese se si ballava ancora insieme...io mi feci un po'pregare perché avevo capito che lui voleva arrivare al suo fine, ma io avevo altri progetti....non ero una ragazza da una sera e via
Ballammo ancora ed ancora, poi quando ormai  si stava per tornare a casa ed io avevo quasi un braccio slogato per tenerlo lontano, da quanto stringeva, lui mi chiese il numero di telefono di casa perché non esistevano cellulari, io glielo detti , ma non chiesi il suo.
Non potevo immaginare che lui con i telefoni non ha mai avuto un buon rapporto e stetti15 giorni ad aspettare una telefonata che non arrivava.

Ero veramente delusa avevo creduto che mi avrebbe cercata , sapevo in sacco di cose di lui,  ma non avevo il suo numero ed anche se lo avessi avuto toccava a lui a fare il primo passo...non stava bene che fossi io a cercarlo.
Dopo 15 giorni la mia amica mi chiese :"Torniamo a ballare all'Antella?"
Risposi :"Si dai ...magari ci trovo quel ragazzo di Prato"

Ero seduta al tavolo con la mia amica, ma ero triste lui non c'era...!!!
Poi ad un tratto lo vidi sbucare da dietro una colonna.
Il cuore mi fece un balzo di gioia, ma rimasi ferma al mio posto, non sapevo se lui era interessato a me ,poiché non mi aveva telefonato.
Si guardava intorno era solo ,scruto' tutta la sala ed ad un certo punto mi vide !
 Lo guardai da lontano ..lui si fermò sorrise ed alzò la mano per salutarmi...poi venne dritto verso di me...
"Non è possibile pensavo...è qui, non sto sognando"
Si sedette al mio tavolo e disse"Finalmente ti ho ritrovata ,avevo perso il tuo numero di telefono, sono venuto a cercarti, ma non sapevo l'indirizzo, sono tornato con il mio amico domenica , ma non c'eri ! Per fortuna oggi ho provato a tornare da solo e ti ho ritrovata !!"
Credo che in vita sua un ragionamento così lungo non lo avesse mai fatto...non disse niente di strano, ma a me sembrarono le parole più belle che avessi mai sentito in tutta la mia vita.
Ero innamorata cotta, ma non mossi un muscolo, gli presi la mano e dissi
" Fa tanto piacere anche a me oggi averti rivisto"
 Questa volta ballammo un pò più vicini , ma senza esagerare , lui aveva capito che io non ci stavo  subito, io avevo capito che dovevo tenerlo sulla corda, era troppo abituato a ragazze che gli dicevano si al primo incontro.
 Ci scambiammo i numeri di telefono e fissammo di vedersi a Firenze in centro la prossima domenica-
Ci trovammo in Piazza Stazione ,lo vidi in lontananza ,quanto mi piaceva nel suo gessato e camicia azzurra, avrei voluto corrergli incontro ed abbracciarlo, ma rimasi impalata al mio posto in attesa che arrivasse !! Lui provò a baciarmi , ma io  mi girai e gli detti un bacio sulla giancia.!
Eravamo a metà novembre....ci vedevamo solo la domenica , si passava tanto tempo al telefono, parlavamo un pò di tutto, ma io mettevo tutto sullo scherzo!!
Tutte le domeniche arrivavo con il batticuore e con il proposito che non lo avrei ancora baciato!!
Volevo essere sicura che lui fosse cotto come ero io, ma lui non  doveva accorgersene!
 Se lui ci provava, gli dicevo che amavo l'amore platonico, come nelle poesie ah ah
Brindisi di mezzanotte ,sera del primo bacio con nonna Beppina sullo sfondo ah ah
Poi arrivò il 31 dicembre andammo insieme a ballare all'Antella, io accompagnata dalla nonna Beppina...ed a mezzanotte, finalmente ci fidanzammo con un bacio attesissimo da entrambi , ma soprattto da lui , che dopo tutto questo tempo era ormai innamorato quanto me !!!!

Buona domenica dalla vostra  Pat nonna cantastorie !!!

13 commenti:

  1. E finalmente ecco svelato l'inizio di ..una lunga storia d'amore.... iniziata in una sala da ballo magari con la canzone di Mina ..UN ANNO D'AMORE.... diventati poi.... tantissimi anni d'amore!!!!!! <3
    Sempre lucida e volitiva la nostra Pat.... anche nel momento dell'innamoramento massimo ha pensato che si.... tutti i cibi a COTTURA lenta...hanno miglior risultato ahhhhhhh !!!!! E gira e rigira la salsa ..il braccio fa male...come a te per tener lontano il FOOSO innamorato ( ahhh mi hai fatto morire dal ridere)
    E che dire della "mia" mitica nonna Beppina???? Veniva anche nelle sale da ballo !!!! INCREDIBILE donna.... la mia simpatia....
    e parte la terapia dei ricordi....
    Prima volta in una sala da ballo... accompagnata da mio fratello Arcangelo (un nome una certezza) .
    Che euforia.... la musica...la mia musica.... amplificata.... ragazze e ragazzi con occhi rapaci...si ad individuare la preda!!!! Il mio primo ballo???? Con mio fratello e la canzone????
    "E' il tempo dell'amore" .... ma non era tempo per ME !!!! ahhhhhhhh
    Come sempre TI LOVVO e complimenti per il tuo 200esimo POST.... peccato che manca un solo capitolo alla conclusione della TUA storia.... tua e di Brontolo... diventata poi ... della vostra splendida family... che io ho conosciuto .... felice di questo!!!!
    TI ASPETTO IL 31..... non svelo nulla.... ma io so !!!!!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella...ah ah mi fai sempre ridere con i tuoi commenti , la cottura lenta è mitica ed anche il braccio slogato collegato alla salsa ah ah ah
      La nostra canzone fu e rimane " SE SEI SOLO ANCHE TU " di Michele....tradotta da un brano in inglese non ricordo più di chi se Frank Sinatra od altri !! Che momenti ...mi elettrizzo ancora e ci penso , ma come mai non riesco a crescere??? Lucida, volitiva ...come dici tu , ma romantica fino all'ultimo respiro ah ah
      Ti vedo con il tuo fratellone ...a ballare protetta ..dagli sguardi rapaci dei ragazzi che avevano adocchiao la mia bella amica !!ah ah
      Ho avuto richiesta dalle nipoti di continuare almeno il viaggio di nozze ....forse andrò ancora un pò più in là...sarà difficile lasciarevi./ Ti ....mi devo inventare qualcosa per contuìinuare con qualche racconto in più ah ah
      Intanto scriverò il 31 ...poi anno nuovo si vedrà ...baci grandi , Tu mi lovvi ..io ti voglio bene baci dalla tua Pat <3

      Elimina
  2. Ma che furbetta Mamma Patry <3... Dal momento in cui gli hai messo gli occhi addosso, non ha più avuto scampo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina....furbetta , ma era così che si dovevano e si dovrebbero comportare le ragazze per sapere se Lui vuole stare con te solo una sera.....La Beppina diceva ...bisogna farsi desiderare ed io lo dico anche alle mie nipoti...secondo me non è cambiato nulla se un ragazzo ti piace...non devi mai fare il primo passo...tanto gli occhi parlano più della bocca ah ah !! buona domenica

      Elimina
  3. Io ho avuto una storia simile con mio marito nel 70,ero piccolina,avevo 14 anni,ma vedo che i modi erano uguali!I ragazzi ti stringevano e noi serie a tenerli distanti.Il primo bacio,dopo due mesi!Ora dopo due mesi hanno fatto tutto e si sono pure lasciati!Che bella storia romantica d'amore la vostra,siete bellissimi e lo siete ancora!Colpo di fulmine e anche il destino!Buona domenica!Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosetta, hai proprio ragione, molte ragazze credono che sia antico essere serie, ma io che sono nonna di 3 tra 18 e 20 anni mi accorgo che se una è seria e si comporta come ci compotavamo noi, ha più probabilità di creare un rapporto serio e duraturo....di qelle da una era e via è pieno il mondo, ma comportarsi con serietà ...paga anche oggi!!! Baci e buona domenica Pat

      Elimina
  4. MERAVIGLIA!!! Che belle queste storie d'amore........che dolcezza nei " corteggiamenti" di ....una volta, che se i giovani sapessero quanto erano belli continuerebbero a perpetuarli....
    Quello che diventò mio marito....lo conobbi ad un tavolo di biblioteca, offrendogli una caramella Polo...te le ricordi? le caramelle di menta con il buco.......Era la primavera del 1978. avevo poco più di 19 anni, facevo il primo anno di università e lui il terzo anno di architettura.
    Un grande abbraccio Emanuela

    RispondiElimina
  5. Cara Emanuela certo che mi ricordo le caramelle Polo...tu birichina lo hai preso con la dolcezza della caramella!! Non so la tua storia , ma se è finita probabilmente non è colpa tua ....sei così amorosa e sensibile...forse ti sei scelta un marito troppo ""CREATIVO""...come sono gli architetti. ah ah
    Comunque , non si può dire come va la vita...ho dgli amici che hanno la nostra età e si stanno separando ...
    Un grande abbraccio meravigliosa Emanuela tua Pat <3

    RispondiElimina
  6. Grande Pat!!Sei una maestra anche nei corteggiamenti!Bellissimo ed intenso il tuo racconto!
    Auguri!

    RispondiElimina
  7. Grazie Lorenza, non ero una maestra del corteggiamento , ma ero una che osservava molto e nella nostra generazione vedevo come si comportavano i ragazzi ....cercavano sempre l'avvntura , ma le ragazze facili , no le sposava nessuno ed io volevo LA FAVOLA....ed ho dato una mano al destino che me la stava preparando !
    Baci grandi cara amica da nonna Pat❤

    RispondiElimina
  8. Passano gli anni. ...generazioni....ma la tua descrizione può essere anche la mia....il batticuore, le mani sudate, l'attesa della telefonata e capire la serietà....I miei tempi d'attesa si sono stati più brevi dei tuoi ma sicuramente più lunghi delle mie coetanee...però posso dire che ci siamo scelti bene abbiamo i stessi valori e l'impegno (perché ci vuole anche questo dopo l'amore )di stare insieme di crescere insieme...
    Non so cosa pensano i ragazzi di oggi (mamma mia sto invecchiando se penso così ;be 40 anni ci sono anche se mi sento ancora una ragazzina )spero x loro con tutto il cuore che non brucino troppo le tappe ....e si soffermino a sentire il loro batticuore...
    Ti ,no vi faccio tanti tanti auguri nonna Pat e nonno Bruno ❤❤❤❤con affetto katia

    RispondiElimina
  9. Grazie , anche se in ritardo, per gli auguri, ti ringrazia anche Bruno!
    Una volta Mariella ti ha detto, che pur essendo giovane sei una ragazza all'antica, nel senso bello della parola.Aveva ragione, non sempre oggi si da valore al tempo...il tempo dell'attesa è bellissimo , è la parte più bella dell'innamoramento e chi non la conosce non sa cosa perde.Le mie nipoti grandi, pur essendo moderne hanno questi valori ed io ne sono fiera, come lo sono di te!
    Un bacio grande e buonanotte , carissima Katia ❤

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...